martedì 3 gennaio 2012

ancora sui trenta

Oggi mia sorella fa trent’anni ed e’ da un po’ che se ne parla. Trenta fanno sempre un po’ impressione anche a un tipetto autoironico come lei, ma io cosa le potevo dire? Lo sappiamo tutti che razza di catastrofe sono stati i miei di trenta, a partire dal giorno del compleanno in poi. Sempre peggio per tutto l’anno, un disastro. (I lettori affezionatissimi si ricorderanno le mille disavventure, il crollo fisico, ecc. gli altri, se tanto incomprensibilmente curiosi, possono dare un’occhiata alla voce 30 e non piu’ 30). Ecco, pero’ una cosa l’ho capita a distanza di tre anni e mezzo. Siamo tutti piu’ felici nei trenta. Parlo di me e praticamente di quasi tutte le persone che conosco, anche quelle che una volta erano fra le piu’ tormentate. Si, ci possono essere dei problemi, anzi ci sono dei problemi come sempre nella vita, ma dopo i trenta si acquisisce anche una qualche capacita’ in piu’ per risolverli. Si ha piu’ voglia di stare bene e di solito ci si riesce. E’ piu’ chiaro quello che si vuole dalla vita e cosi’ ci sono piu’ possibilita’ di ottenerlo. Tutta un’altra storia rispetto alle nebulose crisi esistenziali cosmiche dei venti e prima. Insomma si cresce, si mette a fuoco quello che non va e si va avanti, ci si rafforza. Quindi con la saggezza dei trenta suonati, mi sento di fare alla mia sorellina degli auguri veri e non tanto per dire, perche’ so che e’ cosi’, che saranno degli anni importanti e speciali anche per lei.

10 commenti:

tizi ha detto...

Io mi divertivo ad avere trent'anni, io me li bevevo come un liquore i trent'anni. Sono stupendi i trent'anni, ed anche i trentuno, i trentadue, i trentatre, i trentaquattro, i trentacinque!Sono stupendi perche' sono liberi, ribelli, fuorilegge, perchè è finita l'angoscia dell'attesa, e non è cominciata la malinconia d...el declino.Perchè siamo lucidi, finalmente, a trent'anni! Se siamo religiosi, siamo religiosi convinti; se siamo atei siamo atei convinti. Se siamo dubbiosi, siamo dubbiosi senza vergogna.E non temiamo le beffe dei ragazzi perchè anche noi siamo giovani, non temiamo i rimproveri degli adulti perchè anche noi siamo adulti. Non temiamo il peccato perchè abbiamo capito che il peccato è un punto di vista, non temiamo la disubbidienza perchè abbiamo scoperto che la disubbidienza è nobile. Non temiamo la punizione perchè abbiamo concluso che non c'è nulla di male ad amarci se c'incontriamo, ad abbandonarci se ci perdiamo: i conti non dobbiamo più farli con la maestra di scuola e non dobbiamo ancora farli col prete dell'olio santo. Li facciamo con noi stessi e basta, col nostro dolore da grandi.Siamo un campo di grano maturo a trent'anni, non più acerbi e non ancora secchi: la linfa scorre in noi con la pressione giusta, gonfia di vita. E' viva ogni nostra gioia, è viva ogni nostra pena, si ride e si piange come non ci riuscirà mai più. Abbiamo raggiunto la cima della montagna e tutto è chiaro là in cima: la strada per cui scenderemo un po' ansimanti e tuttavia freschi.Non succederà più di sederci nel mezzo a guardare indietro e avanti e meditare sulla nostra fortuna..."

FORSE LA FALLACI AVEVA RAGIONE...tanti auguri alla tua sister !

Ali ha detto...

Bellissima citazione Tizi.
Non posso che sottoscrivere.
Auguri!

nonsisamai ha detto...

grazie!!
tizi, non sono una fan della fallaci, ma la citazione e' davvero perfetta, grazie!

tizi ha detto...

neanche io , ma ricordo che na mia amica per i miei primi 30 anni :)mi mando` proprio questo brano della Fallaci...in ogni caso io sono sempre convinta che gli anni a venire sono sempre i migliori !

destinazioneestero ha detto...

A me i trent'anni sono piaciuti un sacco. Lo shock è stato per i 25 e per i 40...

AriErr ha detto...

Nella vita mi hai insegnato tante cose, la prima è proprio qui, in questo blog...non si sa mai quello che può succedere...ora sento che sta iniziando un periodo nuovo e sono certa che sarai sempre li, accanto a me! Grazie per avermi dedicato un pensiero in questo diario...

Angela ha detto...

Pienamente ragione! Belli come i trenta non ce n'è! Abbastanza consapevoli, ma non del tutto adulti, ancora abbastanza folli, entusiaste ed energiche!

dario celli ha detto...

(Cavoli, "tizi" mi ha fregato la citazione della Fallaci che regalo sempre alle mie amiche quando compiono i (loro) trent'anni...).
Il testo è, però, "io mi diverto", non "ivo...
Ma va bene lo stesso.

Di a tua sorella che i suoi prossimi 15 anni saranno meravigliosi...
Niente a che fare con gli ultimi dieci...

mariantonietta ha detto...

questo post mi ha consolata, visto che quest'anno saranno 30 e stavo già in panico.

Simo ha detto...

Anche io ho ventinove anni e mezzo...sono molto d'accordo sul fatto che verso questa età si ha più voglia di stare bene, e dunque, si riescono a risolvere con più facilità problemi che prima ci avrebbero mandato in paranoia. È proprio una bella età!