giovedì 9 settembre 2010

tornado a dallas

La primavera e’ la stagione dei tornado per eccellenza e stranamente quest’anno, da queste parti non c’e’ stata nemmeno una tempesta. E’ successo tutto ieri, per fortuna senza morti  e feriti. Ha cominciato a piovere lunedi a causa di una tempesta tropicale in Messico. Una pioggia che sembrava non finire mai e che ha fatto tremare quelli che un po’ piu’ a nord hanno avuto la casa allagata solo qualche mese fa. Dice che e’ la quinta volta nella storia che piove cosi’ tanto in ventiquattr’ore, sembrava non finisse mai e ho ripensato a lui, sperando vivamente avesse ragione. Ieri mattina dopo mille esitazioni, mi sono buttata fuori di casa per cercare di raggiungere la scuola e ce l’ho fatta, mi sono bagnata dalla testa ai piedi con l’ombrello piu’ grande che avevo per fare due passi, ma ce l’ho fatta. Esperienza piuttosto inquietante guidare in quelle condizioni, ma pare che un po’ tutti se ne rendessero conto per una volta e il traffico procedeva cauto e ordinato, non ho visto nessun incidente. Al ritorno pioveva ancora, ma cominciava a migliorare. Quando sono arrivata a casa c’era il sole. Che sollievo. E invece e’ proprio li’ che e’ cominciato tutto. Queste condizioni estreme sono l’ideale per la formazione dei tornado, non lo sapevo. E allora cosa fai? Te ne stai a casa se puoi e accendi la televisione per capire quando chiuderti nell’armadio. Per fortuna, tutto il sistema tempestoso ha deviato all’ultimo momento e non e’ successo nulla, ma non riuscivo a staccarmi dalla televisione. I tornado hanno quacosa di ipnotico, non puoi smettere di guardare. Uno, cosa rarissima, ha colpito il centro di Dallas, non molto distante da dove lavoro. La cosa che mi ha colpito di piu’ infatti e’ stato vedere il traffico scorrere come se niente fosse, come se alle loro spalle non ci fosse un tornado li’ li’ per toccare terra. Dice che non ce ne si rende conto, difatti mentre tornavo a casa anch’io ho notato delle nuvole come quelle in lontananza, nere e poi chiare piu’ in alto, ma ho pensato fosse semplicemente una ‘giornata grigia’…

Alla fin fine ci sono stati un po’ di danni ma niente di che’ rispetto a quello che sarebbe potuto accadere. Un camion per la strada e’ stato trascinato contro un edificio distruggendolo, ma l’autista non si e’ fatto nulla. Impressionante poi vedere come un edificio possa essere completamente distrutto e quello accanto senza nessun danno. Grande metafora della vita i tornado.

4 commenti:

Marica ha detto...

fa impressione sto video... preferisco i nostri terremoti, grazie! :-/

D. ha detto...

Uff... certo che vivi in un posticino tranquillo.

usadifranci ha detto...

oddio...la natura e' meravigliosa ed incredibile...son contenta che non ci siano stati danni :D

Anonimo ha detto...

pure dopo aver letto il post, ho continuato a leggere il titolo nel modo sbagliato: tornaNdo a Dallas

:0

valescrive