venerdì 25 luglio 2008

il faccialibro

Non capisco come mai tutti i miei amici e conoscenti si stiano accorgendo del faccialibro proprio adesso. E dire che esiste da un po'. Anch'io ci sono arrivata di recente, pero' non sono fra i molti che asseriscono di avere sviluppato una dipendenza patologica, o almeno non ancora. Non e' male, d'accordo, ma e' un po' un'arma a doppio taglio. Finisce che rivedi un vecchio amico e di solito succedono due cose: o ci si scambiano un paio di messaggi di tre righe riassuntivi di 10 anni di vita e poi non ci si sente piu' o mandi un messaggio a una persona nella tua lista dei cosiddetti amici e non ti risponde nemmeno.
Gli amici di Facebook, parliamoci chiaramente, a volte sono persone che se le incontrassi per strada non sapresti nemmeno cosa dire. Ci sono un paio di persone che mi ha fatto tantissimo piacere risentire e che spero davvero di aver ritrovato. Poi ci sono tanti amici lontani che magari sara' piu' facile non perdere di vista e infine, ci sono alcuni di voi, pochi, che e' stato molto bello conoscere meglio per la prima volta.
Non so, non ho ancora capito cosa ne penso di questa cosa.
Di sicuro mi piace l'idea di sapere che queste persone sono li' da qualche parte e che in teoria potrei sempre risentirle, chiedergli qualcosa, vederle.
Peccato che quelle che vorrei veramente ritrovare non ci siano mai. E poi peccato che gente che non vedi da una vita tiri fuori frasi come sono contento che hai trovato la tua dimensione e ti faccia sprofondare in una voragine esistenziale da cui difficilmente riuscirai a riemergere.

18 commenti:

Baol ha detto...

Per questo spero che il "demone" del social network non mi prenda mai :)

nonsisamai ha detto...

resisti!!
e' proprio un demone! appena ho finito il post sono andata su facebook e hanno cambiato tutto il layout...e' tutto diverso ora...

Mauri83 ha detto...

Io se devo esser sincero, sono scettico per il discorso facebook, in quanto non ti fa vedere assolutamente nulla, se non sei logato; Mentre altri social come possono essere: Flickr, Myspace ed altri che ora mi sfuggono, ti fanno già vedere qualcosa senza manco che ti registri! E questo a me piace di più!

nonsisamai ha detto...

mauri: invece per me quello e' proprio il bello, altrimenti non ci sarebbe nessun tipo di privacy...

Fabrizio Cariani ha detto...

io ho sentito questo enunciato:

"he is not a friend, he's just a facebook friend"

detto questo ci sono persone con cui uno scambio d'informazioni di due righe e' esattamente quello che desidero...

antorra ha detto...

quello che si dice "dotcomrade", passa dal mio blog per saperne di piu!

tracina ha detto...

facebook non mi avrà mai:l'idea che certa gente possa riemergere dal mio passato,magari con un bel messaggio tutto sorrisi e ciaodaquantotempocomestai mi fa rabbrividire :D
è già tanto se tengo in piedi un myspace,lì almeno è più difficile essere rintracciati...o almeno fin'ora così è stato :D

buona giornata ^^

Anonimo ha detto...

tempestiva più che mai, grazie per avermi spiegato cosa si nasconde dietro a feisbuk.
Mi sono iscritta da poco (causa: rimpatriata con i compagni del licei lì incontratesi) e non so minimamente gestirlo nè capirne il senso.
Ma io sono lentissima.
Buone vacanze (ma non vai in vacanza?)
Unaltrasera

nonsisamai ha detto...

fabrizio: bella questa, ma ricorda: tu per me rimmarrai sempre un amico di blog, che e' tutta un'altra cosa ;)

antorra: lo faccio sicuramente

tracina: ma no...puoi sempre rifiutare, selezionare. la maggior parte sono persone che fa piacere risentire. fammi sapere se provi...

unaltrasera: anch'io ho digitato tutti i vecchi compagni di scuola, mi incuriosisce molto sapere come stanno e cosa fanno ora, ma non ho trovato quasi nessuno.
in vacanza? tasto dolente...ci sono gia' stata per un settimanina e me la dovro' fare bastare. everything is bigger in texas...tranne le vacanze :(

Daniele ha detto...

Andrò contro corrente, ma non credo che nel social networking online ci sia niente di fondamentalmente diverso dal social newtworking reale.

Mi viene in mente quando camminavo per i corridoi dell'università: salutavo un sacco di gente, ma molti di loro mi accontentavo di sapere che esistevano, con alcuni scambiavo qualche parola in più e solo con pochi avevo veramente piacere di averli incontrati..

nonsisamai ha detto...

daniele: fondamentealmente sono d'accordo con te. proprio sapendo cosa aspettarsi dal mezzo, si smorza un po' l'entusiasmo, almeno a me.

Daniele ha detto...

Beh, nessuno ha la bacchetta magica .. nemmeno feisbuk ..

fabio r. ha detto...

hi! ben ritrovata.
Appena letto il post sono andato a vedere se qualcuno mi avesse mai cercato/ cagato... c'è solo un mio omonimo dallo sguardo triste... chiudo subito!

dancin' fool ha detto...

mah, non so. mai dire mai, ma a me piace "farmi vedere" solo da chi voglio io (e quando voglio io). non sono attratta da tutti questi mezzi on line di "socializzazione"... sono anche "utili", eh, ma anche solo avere la mia foto che gira avanti e indietro mi fa star male ;))

nonsisamai ha detto...

daniele: ci ha preso, io lo vorrei proprio cosi': come la bacchetta magica che ti fa adorare e essere adorato da qualunque amico e conoscente sulla faccia della terra. e' questione di tempo e arriva la nuova versione 'magica'... ;)

fabior: pero' non ho ben capito...tu avevi un account e non l'hai mai usato?

dancin'fool: si, quello della foto e' un problema, ma il fatto e' che probabilmente la tua foto sta gia' girando e tu nemmeno lo sai. basta che un tuo amico la pubblichi. non c'e' davvero nulla credo tu possa fare per impedirlo. ad esempio nei gruppi, da quello dei colleghi a quello dei compagni di scuola, si pubblicano un sacco di foto e spesso quelle persone non vengono nemmeno avvertite.

The False Ulysses ha detto...

Ciao nonsisamai, come stai come stai come stai???
Riguardo il faccialibro, io mi sono lasciato indemoniare, anche se solo da qualche mese.
In Italia non e' molto sviluppato credo, non ce n'e' uno, dico uno dei miei amici, se non quelli che sono stati in giro per il mondo e dove l'hanno scoperto.
Io, spostandomi qui e li per il vasto continente australe non ho fatyto altro che incontrare gente, ed ogni volta: are you on facebook???
Doveeee????
e una, e due , e trecento volte, mi ci son iscritto.
Anche se non ci scrivo mai.
Ma e' ottimo per aver/restar in contatto.
Anche se quelle 3 righe in 10 anni, e' proprio vero, una tristezza infinita.
MA fa partre del network, no??? easy and cold.
Poi, due domandine>?
1), cos'e' quella curiosita' sugli australiani??
2) Come sono le bistecche a Waco, li in texas??
PS: puoi rispondere anche su facebook se ti va...;)
UN bacio

fabio r. ha detto...

Hi NSSM. Nooo, non avevo alcun account!! ho solo inserito il mio nome nel motore di ricerca amici, così, per curiosità... nello spazio "trovai tuoi amici".. Ok, ho barato, il mio amico ero io... però volevo vedere!

nonsisamai ha detto...

fabior: e' che pensavo occorresse registrarsi per vedere :)

ulysses: ben ritrovato!
allora. per la domanda passo dopo da te che e' lunga. e ci rincorriamo.
per le bistecche di waco: ci sono stata solo una volta, e' a un paio d'ore da qui. e ovviamente l'unica cosa che mi ricordo e' il sensazionale museo della doctor pepper. si', waco oltre a essere famosa per un allucinante fatto di cronaca (interessantissimo, pieno di risvolti politici e terroristici), e' il luogo sacro in cui e' nata la dr. pepper.
insomma, a waco non so, ma se vuoi una buona bistecca, in texas vai sul sicuro un po' ovunque credo ;)
per facebook: sai che qui non mi sembra cosi' popolare come in australia? nessuno mi ha mai chiesto se sono su facebook, anzi molti miei amici americani lo stanno scoprendo ora come gli italiani, pero' non so magari e' un caso. ciao, alla prossima!