lunedì 14 luglio 2008

di come si realizza un sogno

Il golfo del Messico ha un difetto principale per quanto mi riguarda: gli squali. Suppongo che le migliaia di bagnanti della zona non la pensino allo stesso modo e anch'io alla fin fine ancora una volta ho ceduto e il bagno me lo sono fatto ogni volta che ho potuto, seppur sempre con un minimo di paranoia. L'ultima sera li', passeggiavamo molto tardi vicino al molo, quando...

- Uno squalo!

Era proprio li' vicino agli scogli a un paio di metri da noi, dove poche ore prima stavamo nuotando incuranti del pericolo! Era buio ma ho visto distintamente una pinna sbucare fuori dall'acqua. Mr. Johnson mi ha preso in giro. Ogni tanto in effetti ho avuto allucinazioni simili, ma questa volta no. Ero sicura. Cosi' ci siamo appostati per vedere cosa succedeva e in un secondo anche lui ha visto la stessa cosa, una grossa pinna fra le onde. Silenzio. Dopo qualche istante un altro avvistamento ha svelato il mistero: non era uno squalo ma un delfino. Una visione emozionante e indimenticabile. Eravamo gia' andati a fare un lungo giro in barca in pieno giorno proprio sulla rotta abituale dei delfini per tentare di vederli e non c'era stato nulla da fare, questa volta invece per puro caso avevamo visto un delfino piuttosto distinatamente grazie ai lampioni del molo.
Cosi' si e' realizzato uno dei miei sogni. Un sogno ricorrente da molti anni. Ci sono diverse varianti del sogno, ma la costante e' essere in mare, di notte, guardare giu' l'acqua profonda e nera e avere paura e poi vedere proprio come e' successo nella realta' delle pinne di delfino che escono dall'acqua e in qualche modo mi rassicurano.
Chissa' se faro' ancora questo sogno. O se e' stato un sogno.

8 commenti:

Baol ha detto...

Beh...immagino che se foste stati in acqua le sensazioni sarebbero state diverse :D

Buon inizio di settimana ;)

enzorasi ha detto...

Ciao, me li sono letti tutti di un fiato i tuoi ultimi 3 post...e poi sono rimasto a pensare, a immaginare. Ma sai che ho una cassetta con tutti quei brani che hai messo sulla tua playlist? Credevo che piacessero solo ai dinosauri come me cose come Wonder, Lynyrd Skynyrd, Cat Stevens, Beatles. Io però nella mia cassetta ci avevo messo anche J.Taylor, C. Simon, Buffalo Springfield, Creedence, J. Airplane. Gran senso di libertà.

Ginevra ha detto...

che meraviglia dev'essere vedere un delfino, soprattutto dopo averlo sognato tanto.

nonsisamai ha detto...

baol: infatti e' stato cosi' emozionante proprio perche' era un misto di paura e sorpresa...

enzo: he, he i classici sono classici per tutti...

ginevra: si', soprattutto in natura...

fabio r. ha detto...

bellissimo... che fortuna! oggi - con questo tempo umidiccio e caldo - il massimo che possiamo vedere tra i vicoli del nostro paese è un topino che fugge...
:-D

nonsisamai ha detto...

fabior: qui abbiamo davvero di tutto come si e' visto, ma fortunatamente di topolini non se ne vedono in giro. speriamo continui cosi'!

katika ha detto...

chissà, forse non è un caso che un delfino (con tutto quello che esso rappresenta simbolicamente nel tuo inconscio) si sia avvicinato a te, quella sera. a volte le coincidenze hanno dei significati profondi.

nonsisamai ha detto...

katika: mi piace questa interpretazione...