martedì 11 marzo 2008

tempo

Bei giorni quelli appena trascorsi, fatti di cose semplici, un piccolo viaggio alla scoperta dell'ennesimo angolino sorprendente del Texas [qualche foto], della preziosa compagnia degli amici, buoni libri e finalmente della scelta degli alberi da piantare in giardino. Era da un po' che ci pensavamo a questa cosa. Alla fine, dopo estenuanti discussioni, abbiamo optato per un fico, un pesco e un pero che sono piccoli ma cresceranno.
A volte mi preoccupo del prossimo compleanno, del tempo che passa troppo in fretta, ma questa eta' e' meravigliosa. Si cambiano continenti, si comprano case, si piantano alberi e si adottano cuccioli. Si costruisce.

30 commenti:

Valeria ha detto...

anche io penso al tempo che passa e mi dispiaccio per non avere piu' vent'anni. Pero' so che ora, a 32, sono piu' serena di allora, ho piu' energie, piu' fiducia in me stessa, sono indipendente, ho un bell'equilibrio adulto con lui (si sa i maschi sono piu'lenti :)), ho voglia di costruire ancora molto. Un progetto piu' di tutti gli altri, ma we'll see.

Anche il mio weekend e' andato bene (decisamente piu' interessante del venerdi sera, che due palle!)
ciao


valeriascrive

nonsisamai ha detto...

valeria: allora ti faccio un in bocca al lupo per il tuo progetto. e gia' che ci sono anche per il mio.

Valeria ha detto...

che e' lo stesso :)



valeriascrive

nonsisamai ha detto...

non si sa non si sa :)

@LLERTA ha detto...

nutro una strana sensazione per questo tuo mostrarti (bada, non per esserlo, ma proprio per l'esporti in quel modo) costruttiva, con idee ben chiare. Non e' facile - almeno per me - dare in pasto ad altri , men che mai (semi)sconosciuti, le proprie aspettative, i sogni se li vuoi chiamare cosi'.
Sul blog come in altri ambiti preferisco passare per un cazzone senza arte ne' parte, perché temo nel mostrare quella parte di me che si rallegra al pensiero dei piccoli passi, delle conquiste quotidiane, magari condivise con qualcuno. Uff, e' dura fare un commento a quest'ora.
(anyway, in mouth at the wolf)

nonsisamai ha detto...

@: forse hai ragione, forse dovrei mascherarmi di un'altra maschera come fai tu. ma sempre maschere sono, no? io vado un po' d'istinto a volte. non lo so. sicuramente faccio male. comunque, la tua maschera spesso, malgrado le apparenze, e' simile alla mia. altrimenti non si spiegherebbe la nostra piccola corrispondenza.

e poi un'ultima cosa: si da' in pasto qualcosa qui? io non l'ho mai visto cosi' questo posto.

@LLERTA ha detto...

Ho solo detto una sensazione che ho colto leggendo questo post (ma anche altri tuoi).
É una sensazione anche bella, mi dico: ehi, c’é ancora qualcuno che é felice per le piccole cose, o meglio per quelle che sbrigativamente vengono liquidate come “piccole”, ma in realtà sono talmente grandi - e quindi fragili - da far paura.
Peró é una cosa che io non farei e con questo ribadisco: sei liberissima di farlo, di essere istintiva e di lasciar trasparire queste pieghe della tua vita.
La mia non é una maschera, ma un filtro. Io non faccio finta di essere un’altra persona, cerco solo di riporre in un giardino segreto le cose che mi fanno stare bene, quelle che crescono di pari passo con me e un’altra persona. Il termine “dare in pasto” era fuori luogo, te l’ho detto che era tardi e che non riesco a maneggiare con cautela le parole.
Intendevo semplicemente che comunque le offri ad altri, ad una clientela non selezionata, alla brutture del mondo che per quanto magari non le lorderà, e' possibile che non le apprezzi. É ancora più tardi, quindi non ho responsabilità di quello che ho scritto

Anonimo ha detto...

nina

io direi che hai un bel colorito. non milanese.

e (sembra) le scelte giuste.

gli alberi in giardino, i continenti...a volte "mi fa male" leggerti.

perchè l' età è la stessa, anzi, la mia un briciolo più avanti e...sono rimasta molto "indietro", anche per zero "fortuna".

sob. che commentaccio.

Anonimo ha detto...

nina

(e questo vostro parlare del "progetto" segreto...;) mi sa che tra donne ci capiamo...

Ginevra ha detto...

ricollegandomi al discorso di allerta, io invece apprezzo tantissimo quello di cui parli e come parli di te stessa e delle cose che fai e dei tuoi sogni.
Non so se è imprudente. Io mi filtro su molte cose, ma il problema è che secoli fa i miei hanno trovato il mio blog e ogni tanto lo leggono e questo ogni tanto da luogo a discussioni (soprattutto con mia madre).
Leggendoti mi sembra un pochino di conoscerti.
Invece sul tema del post:
io mi sento ancora adolescente e mi spavento un po' di quello che costruisco, mi sembra che il tempo corra troppo e di avere troppe cose da fare.

Maestrobuitrertiubortseam ha detto...

Brava! Io che non ho grandi spazi per piantare (almeno non nella mia casa in città) mi sono limitato ad una carota ed uno scalogno... Avevano fatto la piantina in frigo una e nella pentola delle patate in dispensa l'altra... Perché non dargli una possibilità di vita? Ora sono verdi, fiere e rigogliose sul poggiolo insieme ai ciclamini bianchi e due Yucche. Questi, però, non mi sono nati in frigo. Che poi chissà che cosa andate a pensare!
Saluto!!!!

MarKino ha detto...

e` bello sentire che la Strada che stai percorrendo non solo l'hai scelta tu, ma in parte te la stai creando tu.....


btw: ho visto le foto, complimenti ... ma...sei stata a Como, a gennaio? - anzi Cernobbio e Moltrasio, se nn sbaglio... magari a caccia della Clooney's mansion (da turista americana) o per "passare il week end al lago", da brava milanese? ;)

MiKo ha detto...

Bello! Domenica sono andato a trovare un amico/collega che ha appena messo su casa e si chiedeva cosa mettere nel minuscolo giardino. Le mie proposte sono state un fico e un pero! :)

Anonimo ha detto...

gine, non vorrei che essere stato frainteso e quindi mi ripeto: l'apprezzo anche io quello che nonsisamai scrive. Apprezzo ancora di più che lo viva.
Io, delle due, faccio mia solo la seconda, ma approvo incondizionatamente chi professa anche la divulgazione dei propri sogni, della propria crescita.

allerta

Baol ha detto...

La vita sta nelle grandi e nelle piccole cose, ha volte basta un nonnulla no? Un paio di cuccioli che dormono in cerchio o due occhi marroni che scrutano e pensano ;)
Ciaoooooo

Anja ha detto...

cos'è l'housetraining?

Marco Inz ha detto...

Il tempo passa veloce proprio per questo dinamismo, per questa vogllia di costruire. Credo. Anche qui tante cose in cantiere, piccole ed enormi! Un po' piovute tutte insieme, ma come dici tu é il bello di questa etá, e programmando, "timeline" alla mano, non basterebbero due vite. Vale la pena, anche se qualche volta l'unico spazio vitale viene fuori di notte, come adesso. E sempre piú in futuro...
Comunque qui Zapatero ha vinto! ZP mi piace, non sono entusiasta del suo governo, non c'è piú l'aria del cambiamento, ma non mi lamento davvero!!! Saluti. M

cowdog ha detto...

posso dire una cosa a nina? anche se il blog é tuo e lo gestisci tu?

cara nina. io di anni ne ho quasi 37. due anni fa, ho deciso di andarmene da milano. perché ero infelice, perché mi sentivo immersa in acque stagnanti. volevo andare a stoccolma e mi sono detta -o ora o mai piú- perché ero sola e non avevo alcuna responsabilitá, se non di me stessa. mentre cercavo di mettere in atto il mio progetto, ho incontrato *G* e me ne sono innamorata come non credevo fosse ancora possibile. lui se ne stava andando da stoccolma ed io ho cambiato rotta per stare con lui.
ora viviamo in germania da poco piú di due anni, e a volte io stessa non riesco a credere a quanto la mia vita sia cambiata in cosí poco tempo. e a quanto io abbia visto, imparato, esperito - gioito.

questo solo per dirti che le cose belle e inaspettate non smettono mai di accadere, neanche a trent´anni suonati.

ecco, l´ho detto :)

Anonimo ha detto...

nina

cowdog...cavoli, grazie! sei davvero molto carina.

ecco, io ho intenzione di fare il grande passo. mi sto organizzando. non ho "nulla da perdere", solo cerco di prepararmi anche all' eventualità che...insomma, la "fortuna" magari non mi piova in testa neppure altrove, e di stare bene lo stesso.

la tua storia è magnifica.

;)

enzorasi ha detto...

Emanuela, sei una delle poche persone che aprendo e cambiando orizzonti, non mi fa paura ma gioia, solo una pacata e serena gioia. Spero che i tuoi piccoli alberi mettano radici salde e crescano bene per tramandare nel tempo l'idea di un futuro possibile.

elisa ha detto...

sono una tua silenziosa lettrice da tempo..mi piace come scrivi e le emozioni che trasmetti..spero che i tuoi alberi vengano su bene come te..
a presto

tizi ha detto...

in questo momento sto cercando di costruire un ponte che mi conduca a Madrid...ahime` non sono ancora pronta a mettere radici , mi piace l`idea di essere cittadina del mondo che semina semina e chissa``, forse arrivera` il giorno del raccolto...ti auguro di mettere radici solide e che i tuoi alberi crescano robusti. In quanto al raccolto non ho dubbi: ti sorprendera` e sara` valsa la pena la fatica del seminare!!!
Un bacio!

Anonimo ha detto...

C'è tutta la forza della serenità nelle tue parole, che un pò è contagiosa, e fa sperare :)
in bocca al lupo per tutto.

amoilmare

alicesu ha detto...

è periodo di creazione.
Io e Andrea stiamo pensando seriamente di andare a vivere in campagna, di cambiare totalmente la nostra vita.
Sì, è una gran bella età.

Giuy ha detto...

Beata te! Io ancora devo iniziare a costruire :)

paola ha detto...

Ciao, scopro il tuo blog via quello di "vorrei essere un baol".
Molto interessante.
A presto
Paola

skalabrina ha detto...

in bocca al lupo per tutto!

simple ha detto...

torno qui per un sorriso e una boccata d'aria pura, e non vengo mai delusa.
:-)

JANAS ha detto...

nonsisamai invece secondo me fai bene a parlare delle cose positive, dei progetti, trasmetti energia..carica creativa...consiglio anche un albero di ulivo!!

nonsisamai ha detto...

nina: ti ha gia' risposto benissimo cowgirl, io mi associo, un abbraccio!

ginevra: come capisco quella sensazione, anche il mio tempo e' cosa diversa dal tempo...

maestro: questa cosa e' di una tenerezza assoluta. io ho raccolto invece una pala di fico d'india l'anno scorso. l'unica pianta che non mi muore :)

markino: a como appena posso ci torno, il giro sul lago in barca ti
rimette in pace col mondo.

miko: spero solo non mi arrivino strani animali texani, tipo gli opossum. non avevo considerato questa cosa prima di piantarli...

anja: e' come insegnare ai cuccioli a fare i bisogni fuori. ho letto un saggio in proposito e la mia vita con la ragazzina e' cambiata!
il problema e' che mi sono accorta che appena tocco l'argomento mi si forma il vuoto intorno, chissa' perche'...

marco inz: w zapatero allora! :)

cowdog: grazie per questo commento!

renzo: grazie...

elisa: benvenuta e grazie di cuore :)

tizi: in bocca al lupo per madrid!

alicesu: in bocca al lupo anche a te allora

paola: benvenuta :)

simple e janas: grazie!