venerdì 20 aprile 2007

la casa fra i pini

Questa e' la casetta della nonna e il bimbo biondo nel quadro e' mr. Johnson.

7 commenti:

Ubikindred ha detto...

Sinceramente? lo troverei meno fastidioso dell'idea che un senso ci sia, ma io sia troppo limitato per comprenderlo ;-)

nonsisamai ha detto...

ma parli del senso dell'universo?

momyone ha detto...

Grazie per la visita. Capire se il moralizzatore è anche moralizzato (o lo fa per gli altri) è cosa ardua quanto riuscire a entrare nella testa degli americani (e immigrati in IuEssEi).
L'unica cosa che ho imparato in quel grande Paese è che: quando cominci a capirli, ridere come loro, mangiare come loro e non rimpiangere per nulla l'Europa... è ora di tornare.

Ma, tu che sei a Dallas: di JR (GeiAr) ce ne son tanti davvero?

noise sound nation ha detto...

la casa di nonna Kafka!!!!!stupendo....non mi dire che gli hai raccomodato la stampante...le case così non le fanno più,le nonne così nemmeno...le stampanti non parliamone...del senso dell'universo non saprei...ma lo domanderei volentieri alla nonna..sono sicuro che lo saprebbe.

nonsisamai ha detto...

momyone: si tanti, qui se uno non ha cappellone e stivali non lo fanno entrare in citta' :)

noise: premesso che non ho nessuna dimestichezza con le stampanti, secondo me, solo la foto puo' fare davvero capire la lettera...

noise sound nation ha detto...

si...si.lo posso solo intuire..ma si.

Pluto ha detto...

lo immaginavo, carpet everywhere. lo metterei nella lista delle stranezze, difficile abituarsene