sabato 13 maggio 2017

nascita o donazione

Joe continua a dirmi che non mi ha fatto assolutamente, categoricamente, nessun regalo per la festa della mamma: e' palese che stia nascondendo (malissimo) qualche cosa. Allora oggi a un certo punto gli ho detto la prima cosa che mi e' venuta in mente, cosi' come l'ho pensata al momento. E' una cosa po' stucchevole, ma vera e cioe' che il regalo in fin dei conti e' essere mamma. Gli ho raccontato che e' il regalo che ho desiderato piu' di tutti nella vita e che ho dovuto aspettare tantissimo tempo prima che arrivasse. E poi ho aspettato tantissimo tempo anche prima che arrivasse Woody e quindi sono contenta cosi', non fa niente se non ci sono altri regali.
Lui ha dissentito.
- No, veramente non e' andata cosi'. Woody e' arrivato perche' te l'ho chiesto io se me lo facevi. Lo volevo perche' mi piace quando vengono a giocare i miei amici, ma un fratello e' meglio perche' non va mai via e ci posso giocare tutte le volte che voglio.
- Si pero' non e' che basti chiedere un fratellino e arriva. Qualche volta i bambini arrivano e qualche volta no.
- Pero' ci sono anche delle persone che non vogliono i bambini.
- Certo, alcune persone vogliono dei figli e altre no.
- Io lo so come funziona.
- Davvero?
- I bambini arrivano in due modi: via nascita o via donazione.
- Donazione?
- Si', se una mamma non vuole un bambino quando nasce lo porta in un posto e se qualcun altro lo vuole, se lo porta a casa lui.
- Joe, non si chiama "donazione", si chiama "adozione" pero' hai ragione, e' anche una "donazione". La mamma che lascia il bambino fa un dono immenso sia ai nuovi genitori che al bambino stesso.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Joe è davvero fantastico!!!

Daniela Tonelli ha detto...

D'accordissimo!

Alessandra ha detto...

Certo che vista così è proprio bella....l'adozione non è segue un abbandono ma una donazione!
La delicata saggezza del tuo Joe mi emoziona sempre, deve essere un vero privilegio essere la sua mamma!

nonsisamai ha detto...

grazie! :)