lunedì 3 aprile 2017

can't stop the feeling

Stavo pensando che quando Joe aveva l'eta' di Woody lo mandavo all'asilo non solo quando lavoravo, ma anche una mattina in piu' per avere un po' di tempo per me stessa. Potrei fare lo stesso adesso, ma non lo faccio mai. Non riesco a separarmi da Woody, e' terribile. E di tempo per me infatti, non ne ho mai e mi manca da morire, ve lo confesso, ma mi manca di piu' lui quando non e' con me. 
Tipo stamattina. Stavo guidando e canticchiando fra me e me. Senza pensarci schioccavo le dita a tempo. Ho dato un'occhiata allo specchietto retrovisore e ho visto Woody con i suoi riccioli da paperino che rideva e cercava di schioccare le dita allo stesso modo. Ho mosso la testa e ha mosso la testa anche lui, per lui era un nuovo gioco, copiare tutto quello che facevo. Cosi' abbiamo improvvisato una piccola coreografia sulle note di Can't Stop the Feeling perche' ci stava troppo e abbiamo riso un sacco.
Ecco ora capite? Sono in macchina di lunedi mattina e rido come una scema. Finisce la canzone e lui non riesce piu' a tenere gli occhi aperti dal sonno dopo tanta euforia.
Il fatto e' che quando Joe era piccolo non pensavo che il tempo corresse cosi' veloce, non come lo penso adesso almeno.

5 commenti:

Gio ha detto...

In questo diario la saggezza si presenta nella sua forma più semplice, che è anche la più essenziale.

Brava.

nonsisamai ha detto...

Grazie Gio.

Daniela Tonelli ha detto...

Dici la "sacrosanta" verita' che provano tutti i genitori.
Penso che il nostro tempo sia scandito dal veder crescere i nostri figli, piu' del fatto stesso che il tempo scorre. Ma tant'e' ... godiamoci ogni attimo

nonsisamai ha detto...

Daniela Tonelli: avendo avuto Joe dopo una lunga attesa, ero consapevole e credo di aver goduto ogni istante anche con lui, ma finche' non ti vedi un figlio crescere sotto al naso non puoi capire fino in fondo il discorso del tempo.

Betty ha detto...

E non sai quando saranno più grandi...Il mio primo figlio ha iniziato l'università quest'anno e pur facendo il tifo totalmente per la sua buona riuscita negli esami credo che non mi arrabbierei se qualche esame qua e là fosse da rifare...ora siamo proprio alla fine e dopo l'Universita se ne andrà per iniziare la sua vita.....se ci penso mi viene il magone...
Ciao Betty