sabato 21 gennaio 2012

come nasce una discussione infinita

Ovvero il punto di vista paterno e quello materno.

- Potresti evitare di lasciare la tazza del caffe’ caldo sulla punta della scrivania? Non vorrei mai che se la tirasse in testa.

- Ma questa stanza non e’ per lui.

- Si ma se ci entra…

- Non ci deve entrare, quindi.

- Si ma se ci entra…

- Ma non ci deve entrare!

- Si ma puo’ succedere!

- Non puo’ succedere!

- Le cose succedono!

- Le cose succedono se le fai succedere!

- Ma tu intanto non mettere le cose sui bordi!

- Ma non importa, tanto lui qui non ci deve stare!

Ecc. Ecc.

17 commenti:

mariantonietta ha detto...

oddio, vedo il mio futuro! :-/

b & k ha detto...

Mi sembra anche un po' una differenza culturale...:)

nonsisamai ha detto...

gia', puo' essere, non ci avevo pensato...

Zion ha detto...

oddio!!!!!! infinito loop...

Gio ha detto...

Pollice in su per la mamma :D

Anonimo ha detto...

e se ci entra e se la tira in testa? Il fatto che non deve entrarci non vuol dire che non ci entrera' mai. Forse questa e' anche la risposta di chi sta poco a contatto con i bimbi piccoli. Basta un attimo.

valescrive

MarKino ha detto...

appoggio la componente "differenza culturale". vedo una cosa simile qua in CCermania, basta vedere come i teteski attraversano la strada, per capire che per loro l'imprevisto non esiste:
-sono sulle strisce = la macchina si ferma.
-e se non si ferma?
-SI FERMA, DEVE FERMARSI.

Baol ha detto...

Com'è che diceva la canzone?

C'è tutto un mondo intorno...

:D

Baol ha detto...

@ MarKino: Io attraverso come un tedesco...in Italia

Altro che il tizio che mangia scarafaggi a Wild!!!!

MarKino ha detto...

@baol: scommetto però che cerchi il contatto d'occhi ... c'è una differenza enorme: in italia attraversare la strada è una cosa da alpha dog, ci si guarda negli occhi e passa l'esemplare dominante ... qua NON CONCEPISCONO il fatto che una macchina possa non fermarsi alle strisce pedonali ...

Katia ha detto...

aahahahahah che belle discussioni, mi sembra di vedere me con il mio ragazzo, e ancoa non abbiamo figli..

Comunque piacere Katia, sono nuova di qui!

Marica ha detto...

anche per me e' differenza culturale!

non so se c'entra, ma ultimamente ho fatto caso che (almeno qui dove sto io) nessun genitore cammina tenendo per mano i bambini, ma i bambini camminano affianco o dietro il genitore tranquillamente... in italia non esiste, in italia vige il "devi darmi la mano" perche' in un attimo il bambino puo' scendere dal marciapiede e finire in mezzo alla strada proprio mentre passa una macchina.. qui mi pare che non ci pensano... boh.. al solito, la giusta via stara' in mezzo :-)

tizi ha detto...

vabbe` le differenze culturali , ma un imprevisto nel senso di Unexpected circumstances,e` pur sempre unexected e quindi imprevedibile o no???

il bona ha detto...

@Markino:ma i teteschi così sicuri che sulle strisce le macchine si fermano non sanno che in CCermania circolano anche gli italiani?
Tornando al post originale, secondo me la prudenza non è mai abbastanza...everywhere

MarKino ha detto...

@ilbona: ti sorpenderesti. a guardar loro, sembra ci sia una guard-rail invisibile a proteggerli dai veicoli. ed infatti mi dicono che in posti particolarmente rigidi tipo la Baviera (mica luoghi anarchici come Hamburg o Berlin) o Zurigo (che non è in CCermania ma la mentalità è simile) ci sia un tasso di pedoni investiti superiore alla media ...

il bona ha detto...

@Markino: ah ecco...

Baol ha detto...

@ MarKino: Davvero, per la prossima volta che ci vediamo, quando attraverso la strada, non seguirmi, rischi davvero :)