venerdì 15 luglio 2011

fase tarzan

La tenerezza che suscitano i pargoli sui voli intercontinentali e’ proverbiale .

Fate conto che per di piu’ il mio e’ in piena fase Tarzan. Dicono che a quest’eta’ “gli piace ascoltare la propria voce” e soprattutto alle sei del mattino, aggiungo io. Il suo repertorio in questi giorni comprende soprattutto quello che io chiamo il verso della cornacchia, con tutte le sue variazioni sul tema ovviamente. Speriamo non si rompano i vetri a bordo.

(Ci sara’ pure un modo per fargli capire di abbassare il volume, adesso studio un po’ la situazione, devo trovare dei diversivi…)

Insomma, domani partiamo per l’Italia e siamo molto molto emozionati. Le valigie stranamente sono gia’ pronte e sottopeso (!). E c’e’ una strana calma in questo momento. Avro’ mica confuso chili e libre? Ripesiamo le valigie va’.

Mio figlio di sette mesi sta per farsi mezzo giro del mondo e con un passaporto blu (che quello marrone e’ davvero complicato da procurarsi).

Ah. Sempre siccome nella vita non si sa mai. 

8 commenti:

Lorenzo TV ha detto...

Ancora complimenti per questo percorso meraviglioso che avete intrapreso tutti assieme.
TI seguo da un bel po' di tempo ormai anche se non sempre riesco a commentare.. a dire il vero è da parecchio che non lascio una traccia.. uff, tutta colpa del lavoro che mi fa girare come una trottola tra i fusi di mezzo mondo!

Ah, buon viaggio ragazzi!

Lorenzo, TV

Ali ha detto...

Buon viaggio!!! Ma è davvero così complicato ottenere il passaporto Italiano? Lavorano così male i consolati?
(...in effetti aspetto la conferma della mia iscrizione all' AIRE da Marzo. Ancora nulla.)

nonsisamai ha detto...

lorenzo: grazie, e' sempre un piacere leggere i tuoi commenti

ali: il consolato di houston lavora molto bene per quello che ho visto. il problema e' che e' la pratica stessa ad essere complicatissima. ci vuole un bel po' di voglia per imbarcarcisi. e momentaneamente quella mi manca.

Silvia ha detto...

io non me la ricordo così complicata, sono andata al consolato di Boston, firma mia e firma del "hubby" e pronto il passaporto per il pargolo! però ormai sono passati 7 anni!!!! forse le cose cambiano. secondo me è importante dargli la possibilità del doppio passaporto perchè come dici tu "non si sa mai" :) però alla fine per entrare e uscire dagli USA dovrai sempre usare quello blu :)

buon viaggio e buon divertimento in Italia, e se passi nel Marche fatti sentire.

Silvia

nonsisamai ha detto...

sono un po' allergica alle scartoffie, ma credo proprio sia cambiato allora :(

Zion ha detto...

beh ormai "ben arrivati".
Non ricordo mica...ma a parte il passaporto, lo renderaibilingue? Sarebbe sicuramente una agevolazione per lui, ma non so cosa abbiate deciso. :)

MarKino ha detto...

uh! èvvero, riprendo Zion, gli insegnerai anche l'italiano?
Io mi ricordo i figli di uno dei miei docenti (inglese) che vive in italia da vent'anni e passa ... mi icordo di averli visti rispondere con estrema naturalezza in italiano a domande che lui gli faceva in inglese ...

nonsisamai ha detto...

a casa johnson si parla italiano. solo un poà di inglese con il papà. prima parola: cacca.