martedì 14 settembre 2010

“she’s having a baby – and I’m having a breakdown”*

Lo stato d’animo del futuro padre e’ facilmente intuibile dal fatto che oramai a quelli che gli chiedono- dopo aver parlato quarantacinque minuti delle condizioni della sottoscritta- e come stai tu? risponde solo:

- Non importa.

8 commenti:

nonsisamai ha detto...

[*Titolo di un libretto a mio parere adorabile che qualcuno si e’ rifiutato di leggere perche’ secondo lui totalmente mendace e pure scritto da una donna.]

Rabb-it ha detto...

Certo che 45 minuti per ricordarsi che un bambino lo state avendo in due, tolto che la parte fasticosa fisicamente è tutta tua, son tanti.

Posso?
Come state?
Tutti e tre intendo!

Un abbraccio.

nonsisamai ha detto...

quasi in dirittura di arrivo oramai :)

Ginevra ha detto...

:-)
sorrido, ma in effetti anche per i papà non deve essere facilissimo

tizi ha detto...

:)...un abbraccio anche al futuro padre!

cowdog ha detto...

e' vero, non e' facile neanche per loro e noi non possiamo nemmeno sapere quanto.
pero' dopo esserci passata posso dire che il 75% e' sofferenza nostra (prima, durante e dopo). e non e' detto che loro ne siano soddisfatti.

Zion ha detto...

almeno loro non hanno sconvolgimenti ormonali! ;)

Baol ha detto...

Pover'uomo...

:D