mercoledì 21 luglio 2010

public display of affection

In questo periodo passo spesso i pomeriggi in piscina  e ovviamente, essendo finita la scuola ci sono un sacco di ragazzini, piu’ o meno come in Italia. In Italia pero’ gli adolescenti si baciano, si abbracciano, camminano mano nella mano, hanno le prime cotte, qui a guardare cosi’ sembrerebbe quasi di no. Femmine da una parte e maschi dall’altra. Ci ho fatto caso l’altro giorno perche’ stranamente ho visto una coppietta di quindicenni o sedicenni. Sono stati tutto il tempo a parlare in acqua, senza sfiorarsi. La madre di lei controllava tutto a un paio di metri e alla fine se ne sono andati tutti insieme. Mi fa riflettere il fatto che le manifestazioni d’affetto in pubblico (public display of affection) siano viste con tanto imbarazzo in un paese dove le gravidanze adolescenziali sono davvero un problema sociale. In Italia, non mi sembra: nessuna delle mie amiche, conoscenti o compagne di classi e’ mai rimasta incinta al liceo, qui diverse tra le poche persone che conosco.

Mi sembra la prova che ancora una volta proibire crea esattamente l’effetto contrario.

11 commenti:

Elisen ha detto...

qui ciuccicchiano invece...e ovviamente nella sauna tutti insieme nudi!allegria!

nonsisamai ha detto...

ahahah! infatti "gli europei" hanno sempre una certa fama da queste parti...

MarKino ha detto...

non l'avrei detto .... almeno non dove vivi te .... mi dicono che al nordest -pennsylvania e limitrofi - nelle zone Dutch a maggiornaza mormona son si bigotti ....

usadifranci ha detto...

PDA we just don't care..non è proprio credibile a quanto pare :P

Io nelle freddissima tedeskia ho visto scene racapriccianti...come un ex-suocero che si è tolto il costume come se niente fosse mentre disquisivamo in tedesco, per buttarsi nudo come un verme in un lago freddissimo..

Alla faccia del popolo nordico!

fabio r. ha detto...

wow... certo la roba delle gravidanze e questa pruderie vanno poco d'accordo.
invece quando vado a Monaco, all'englischer Garten, se porto amici italiani devo metterli in guardia dal non calpestare uccelli in vista e tette al vento ovunque, mentre i bambini giocano a pallone poco più in là..

Gio ha detto...

Secondo me può anche essere una questione di ignoranza.
Com'è l'educazione sessuale da quelle parti?

nonsisamai ha detto...

gio: mi dicono di si' e in modo molto specfico e so anche che ci sono continue campagne contro le 'teen pregnancies'. insomma, in teoria l'informazione c'e', ma ancora di piu' la vergogna e il segreto.

cowdog ha detto...

anche in UK c'e' un grosso problema di gravidanze adolescenziali, ed anche se non sono come gli americani, certamente i britannici sono pudici. ad esempio, il mio compare non ha mai parlato di cose come la sua nascita (e l'allattamento, etc.) con la madre. i primi tempi che andavo a trovare la sua famiglia, non potevo sfiorarlo (ne' tantomeno baciarlo) in presenza della famiglia. e balle cosi'.
pero' c'e' da dire che gli svedesi, che pudici non sono, hanno anche loro una grossa porzione di gravidanze in giovane eta' (soprattutto in aree meno 'fortunate', come il profondo nord). quindi credo sia una questione di apertura mentale, ma anche di educazione sessuale e non ultima di "morale". perche' magari i miei non passavano ore a parlarmi di organi riproduttivi, ma mi era ben chiaro che crescere un figlio e' una responsabilita', ed e' percio' importante avere una certa "stabilita'" - mentale ed economica.

suibhne ha detto...

guarda, l'unica adolescente incinta che mi ricordo è la sorella di un mio compagno delle elementari ed erano testimoni di Geova quindi direi che repressione e gravidanze giovanili vanno a braccetto...

Rabb-it ha detto...

Mi era venuto in mente questo post, leggendo qui: http://katika.splinder.com/post/23140065/segregation

Anche se la similitudine è proprio infinitesimale.
Più che altro non mi andava di linkarti senza dirtelo.
^_^

nonsisamai ha detto...

rabb-it: grazie! molto interessante tra l'altro, me lo sono letto tutto!