venerdì 16 aprile 2010

you can't make an omelet without breaking eggs

Ieri sera ero in classe che lavoravo, giusto quelle tre quattro facciamo anche cinque ore oltre il mio orario, quando ho ricevuto una simpatica visita. Un genitore che passando di li’ si e’ preoccupato vedendo la porta aperta. Ma bando ai convenevoli per carita’! Dalla porta ha subito notato delle macchie di pittura sul pavimento, che e’ grezzo, una semplice colata di cemento.

- […]Ho pagato centinaia di dollari per questo pavimento! Bisogna trovare una soluzione! […]

Una soluzione? In una classe di arte c’e’ casino, punto. E’ per questo che il pavimento e’ grezzo.

Non rispondere.

Non rispondere.

Non rispondere.

Perche’ il problema e’ che in una scuola privata, almeno qui, non sai mai davvero chi ti finanzia. Loro pagano e tu te ne devi stare zitto. Che bel sistema.

Ed e’ cosi’ che ho imparato un altro proverbio americano: you can't make an omelet without breaking eggs ed e’ questo che avrei dovuto rispondere.

19 commenti:

Gio ha detto...

Mi tornerà utile in futuro, lo sento.

nonsisamai ha detto...

eh la saggezza popolare...

haroldandmaude ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
haroldandmaude ha detto...

Esprit de l'escalier? :)

(se il commento ti arriva due volte, è perché litigo con ogni server, oggi, e me ne scuso)

MarKino ha detto...

se non sbaglio, le Formiche di Gino e Michele attribuiscono a Stalin, la paternita` di questo detto ...

nonsisamai ha detto...

markino: buffo! a me e' stato venduto come 'proverbio americano'!

MarKino ha detto...

magari sbaglio io ... o sbagliano Gino e Michele ... :)

nonsisamai ha detto...

una volta a un corso, si era fatto un lavoro di gruppo: ogni gruppo doveva leggere e discutere dei discorsi senza conoscerne l'autore. la sorpresa fu che in uqei brani specifici gandhi e hitler dicevano praticamente le stesse identiche cose!

Anonimo ha detto...

Quando incontri genitori così capisci perchè poi i figli sono quel che sono...
comunque bello il detto e che sorpresa la storia delle citazioni e degli autori, proprio interessante!

Silvia

nonsisamai ha detto...

beh mi e' capitato di vedere bambini molto piccoli avere atteggiamenti simili nei confronti di maestre, inservienti o altri bambini. ora so con certezza da dove vengono.

Ali ha detto...

Una soluzione potrebbe essere quella di suddividere il pavimento in tanti quadratoni e farlo dipingere dai bambini con i loro disegni...le macchie di colore si confonderebbero con la loro arte... :)

nonsisamai ha detto...

cosi' mi licenziano di sicuro!!

p.s. bella la fotina nuova!

Mafaldanellarete ha detto...

non rispondere
non rispondere
non rispondere
è il mio mantra piu usato
che coincidenza!
(peccato che poi rispondo)

Brunhilde ha detto...

Qui in Germania dicono: "Der Klügere gibt nach", ossia: "quello più saggio s'arrende". Meglio non replicare.
P.S. Ma che bel blog!

Baol ha detto...

Ottima frase da dire...ma c'è sempre qualcuno che riesce a fare le omelette per osmosi...

:/

gabry ha detto...

beh la soluzione è che potreste macchiare tutto tutto tutto il pavimento e spacciarlo per un'opera di pollok...magari funziona :)

nonsisamai ha detto...

mafaldanellarete: si pero' a volte non e' sano...

brunhilde: benvenuta! qui c'e' un'altra 'tedesca' che ti piacera' :)

http://eligermany.blogspot.com/

baol: gente noiosa

gabry: per me il pavimento con le macchie e' piu' bello, seriamente!! argh...

Ali ha detto...

Grazie!

...ma ti licenziano anche se lo fai passare come attività artistica? :( che noia...

nonsisamai ha detto...

quello lo pensavo prima di parlare con la direttrice! la pensa esattamente come me e dice di semplicemente di ignorare certe osservazioni, grande! :)