venerdì 5 febbraio 2010

coco e rosetta

E’ da tre settimane che ho (ri)cominciato a studiare francese, era uno dei miei buoni propositi per il 2010. Sto usando Rosetta Stone, non so se ne avete mai sentito parlare. E’ un sistema basato sull’imparare le lingue straniere come abbiamo imparato la nostra da bambini. Si studia da soli al computer, niente spiegazioni, solo parole associate a immagini. La mia croce e’ come sempre la pronuncia, questo programma maledetto non me ne fa passare una. Mr. Johnson con grande simpatia, dice che non ho una pronuncia in francese o in nessun’altra lingua, applico semplicemente quella italiana a tutte le parole che imparo e Rosetta conferma, uffa.

In realta’, sto studiando abbastanza. Appena ho un minuto libero accendo il computer e mi porto avanti pero’ non so dire quanto funzioni. Lo trovo divertente e anche incoraggiante perche’ ti da’ davvero l’impressione di imparare molto e in maniera veloce. Infatti ne ho sempre sentito dire un gran bene dai miei studenti, pero’ per ora un po’ di dubbi mi rimangono. Prima di tutto perche’ in qualche cassetto perduto del cervello le cose che sto imparando ora dovrebbero gia’ esserci quindi non capisco quanto e’ ricordo e quanto apprendimento e poi perche’  domani vedo la mia amica francese e di fatto non potro’ ancora fare nessun tipo di conversazione, zero. Nemmeno ciao come stai, stando a Rosetta. A meno che non decida di spaventarla a morte raccontandole che le uova sono blu e il pesce e’ grande. Non si fa che ripetere gli stessi tre verbi e quattro parole assolutamente sconclusionate. Bah. Pero’ dice che funziona.

Mi stufero’, gia’ so che fra un po’ mi stufero’ e adieu anche a Rosetta e ai buoni propositi.

12 commenti:

Ali ha detto...

:O Ma costa un botto!

nonsisamai ha detto...

diciamo che e' stato un regalo :)

comunque mi hanno detto che qui c'e' qualcosa di molto simile e gratuito.

nonsisamai ha detto...

qui www.livemocha.com

MiKo ha detto...

Stavo per proporti appunto livemocha. Che per quanto ne so, però è un sito in cui ti si mette in contatto con persone che parlano la lingua che stai imparando e vogliono imparare quella che parli tu. Ho un'amica che lo sta usando per parlare inglese e devo dire che l'idea mi sembra buona.

Ho anche un altro suggerimento, però da prendere con le pinze.

Lo trovi qui:
http://www.fourhourworkweek.com/blog/2007/09/20/how-to-resurrect-your-high-school-spanish-or-any-language-plus-be-on-the-cbs-early-show/
ho personalmente provato alcune delle cose fantameravigliosamente promesse sul sito e devo dire che mediamente funzionano bene, anche se mai (ovviamente) con i fantameravigliosi risultati previsti.
Però di solito le spiegazioni che dà sono convincenti, quindi potrebbe anche funzionare.
Era mia intenzione parlarne dopo il post su "cosa vi piacerebbe imparare a fare", visto che molti avevano proposto qualcosa riguardante le lingue, ma poi si è perso nei meandri della mia procrastinazione.
Però anche nei miei progetti 2010 c'era rivitalizzare il mio francese delle scuole medie...

MarKino ha detto...

sai che cosa? e` che i bambini ragionano in maniera completamente differente da un adulto ... non son proprio sicuro che si possa applicare lo stesso stile di apprendimento ad un adulto ....

suibhne ha detto...

è una specie di méthode Assimil 2.0!

nonsisamai ha detto...

miko: ho leggiucchiato un attimo, dopo do un'occhiata migliore, grazie per i consigli!

markino: mah...ti diro'...funzionare funziona almeno per me che gia' qualcosa sapevo, la mia obiezione e' sul tipo di frasi inutili (a volte assurde tipo quelle delle uova blu) che ti fanno studiare. ti sapro' dire quando e se lo finisco...

suibhne: non ho idea! :)

elfonora ha detto...

Noi qui insegniamo l'italiano con questo metodo induttivo, si chiama "communicative method". Sicuramente funziona meglio della solita mattonata di grammatica allo stato puro, ma io lo insegno in classe, a contatto diretto con gli studenti ogni giorno....al computer non so....

Ali ha detto...

Grazie del link! :)

Mude ha detto...

Sperimenta il nostro premiato software in svedese e scoprirai quello che i nostri clienti chiamano il momento "ah-ha"--quando imparando una nuova lingua scatta una molla.

Dal sito di rosetta.

Ma è una presa per i fondelli?citano gli ah-ah che mi pare siano svedesi o la frase ha senso?

teiccc onn miiiii lol

nonsisamai ha detto...

oddio non ci sarei mai arrivata agli ah-ah come gruppo! :))

Daniele ha detto...

...certo che anche questo costringe a stare da soli davanti ad uno schermo.