mercoledì 27 gennaio 2010

spaghetti e hot dog? ma davvero?

Premettiamo che questo blog non disprezza la cucina americana (e nessun’altra conosciuta), che non facciamo troppe scene e mangiamo piu’ o meno tutto (tranne cio’ che si spaccia per italiano quando evidentemente non lo e’, tipo la salsa “prego” o la pasta sottomarca che si scuoce in un  minuto). Anzi vi diro’ di piu’, a noi quelli che fanno tutte le facce schifate di fronte a una grassissima pizza americana (americana appunto) e poi se la spazzolano sottobanco, quelli che vanno da Starbucks e ordinano la San Pellegrino per dire, fanno anche un po’ tristezza, ma a tutto c’e’ un limite. Non lo si voleva credere ma anche a “l’integrazione” c’e’ un limite.

P1020573Di cosa si tratta?

P1020574

Eccolo qua. Il limite.

9 commenti:

Ginevra ha detto...

oh my god! decisamente questo è un limite che non va valicato :-)

palbi ha detto...

orrorifico...ma a pensarci bene mica poi così diverso dagli spagheTi and meatball :)

tizi ha detto...

God Bless America...

Ali ha detto...

Hahaha a me sembrano buoni... :)

Laurel ha detto...

Wow. Di questo mi vergogno! Vi prego di credere che la cucina americana non e' tutto cosi'!

MarKino ha detto...

dati i precedenti, attendo il momento in cui un qualche columnist solennemente dichiarera` che gli spaghetti sono un'invenzione ammaricana.

nonsisamai ha detto...

laurel: non ti preoccupare, lo sapppiamo benissimo. infatti tutti gli italiani mettono su qualche chiletto quando arrivano negli states ;)

fabio r. ha detto...

bleah! come dice Snoopy....!

LullAry ha detto...

hahahahahahaaaa! non ho parole!