mercoledì 9 settembre 2009

praticamente

A volte non ci si accorge di quanto manchino alcune cose fino a quando non tornano. E in questi giorni sono tornati un po' di vecchi amici. Che meraviglia. Sentirsi veramente a proprio agio, e' questa la sensazione migliore che ho provato con loro dopo tanto tempo. Avere vicino persone che conosci da tanti anni e che non ti hanno mai deluso, che senti affini e soprattutto che hanno il raro pregio di farti sentire bene. Con loro ci si concede perfino di essere se stessi, una cosa che non dovrebbe essere mai troppo difficile. Anche se poi quando ti tocca ricominciare da capo, ti accorgi a tue spese che lo e', eccome se lo e'.
Praticamente cio' che dovrebbe essere la pura normalita' nei rapporti interpersonali, in questo momento della mia vita, mi sembra la cosa piu' bella del mondo.
Gia', e' proprio cosi', e non e' proprio il massimo.

3 commenti:

sancla ha detto...

Non è sempre facile anche perché bisogna saperli individuare, distinguerli dagli altri, questi momenti, e goderseli (come sai fare tu)

Giuliana ha detto...

bello essere se stessi, ma anche molto difficile "uno nessuno centomila" quindi quando si può...perché no. Il brutto è non poterlo fare sempre, non per colpa nostra, ma per il contesto in cui viviamo...
Ciao da Giuliana.
"cliccandoci.blogspot.com"

nonsisamai ha detto...

sancla: assolutamente. me ne sono accorta perche' in questi giorni in cui sono troppo felice, mi stupisco da sola, deve essere proprio il fatto di sentirsi al sicuro, finalmente.

giuliana: bentornata! io ci ho provato (perche' non sapevo nemmeno ci fosse un'alternativa all'inizio), ma non e' andata molto bene. e' che non funziona cosi', ci vuole un po' di calcolo, di maschera, insomma per me un disastro.