venerdì 13 marzo 2009

un'illuminazione

Qualche giorno fa, ho letto su un blog una cosa che e' stata davvero come una piccola illuminazione per me. Una di quelle tantissime cose della vita che purtroppo nessuno ti spiega e che quando le provi pensi di essere completamente impazzito, e solo anche. Non mi fate domande, per favore, non e' niente di che', una cosa comunissima, ma non mi va di parlarne. Leggendo il pensiero di una persona sconosciuta, mi sono accorta di non essere per niente pazza, almeno non in questo caso specifico, diciamo. E mi sono stupita. Quando leggo un blog, lo faccio per curiosita', per informarmi, per sapere come vivono gli altri magari, ma non ho mai pensato che un piccolo articolo come quello potesse davvero aprire una finestra su me stessa, prendermi alla sprovvista e toccarmi cosi' profondamente. E invece e' successo e a giudicare dalle decine di commenti seguiti al post suppongo di non essere stata l'unica a sentirsi in quel modo.
Qualche volta, mi e' capitato che qualcuno mi dicesse di aver provato qualcosa di simile riguardo a qualcosa che io avevo scritto qua sopra e solo ora capisco veramente quanto possa essere importante specchiarsi negli altri.
A volte il segreto sta tutto nella condivisione.

9 commenti:

eccemarco ha detto...

bé, tu sei molto educata ed estremamente discreta, lo so da tempo :)
ergo, non mi passa neanche per la testa di chiederti chi cosa come quando!
ma passo per dirti che sono d'accordo con te completamente. a volte si è cauti in cio' che si scrive, perché ci si sente a rischio di esporsi troppo. ma poi pensi che quello che scrivi lo puoi mettere in condivisione con altri, che ci sono altre persone che ci si possano specchiare, riconoscersi, trarre spunto.
come dicono gli americani: thanks for sharing! :)
ecce

MaEstro-Buitre ha detto...

Il Grande Giorgio Gaber lo diceva candidamente:
"La libertà non è star sopra un albero,
non è neanche il volo di un moscone.
La libertà non è uno spazio libero...
Libertà è partecipazione"

Ciao!!!

dilaudid ha detto...

esempio di come il non detto ha un'importanza fondamentale!

manu ha detto...

i blog hanno fattto in modo che molti dei pensieri e delle emozioni che ci attraversano ogni giorno possano uscire e camminare da soli e incontrare chi vogliono e, se ne hanno voglia, trasferirsi persino nella testa di un altro. senza che il legittimo proprietario abbia a soffrire di alcuna diminuzione, per altro. non è meraviglioso? hai ragione: è un'esperienza che può solo arricchire.

fabio r. ha detto...

that's what Blogs are for.... :-)

Magnolia Wedding Planner ha detto...

già abbiamo tutti una grande responsabilità anche per quello che scriviamo e per come lo scriviamo. Essere educati e di buona creanza può dare solo buon esempio e i sentimenti condivisi aiutano a vivere più leggeri.

bacione
Silvia

Daniele ha detto...

Compartir es vivir..

nonsisamai ha detto...

eccemarco: allora scrovi di piu'! :)

maestro: grazie per questa...

dilaudid: assolutamente

magnolia: si pero' se penso alla responsabilita' non scrivo piu' una riga! :)

manu, fabio e daniele: infatti secondo me i blog, cha magari oggi sono un po' in crisi, continueranno a vivere e a evolversi proprio per questi motivi

Anonimo ha detto...

happiness is real only when shared