lunedì 23 febbraio 2009

dalla vostra corrispondente da dallas, la notte degli oscar

Mi sono accorta che la settimana scorsa era quella del festival di Sanremo, credo al terzo giorno. Ho sentito per caso una sola canzone e mi e' piaciuta, magari mi sono persa qualcosa quest'anno. Mi fa un po' impressione non avere mai sentito prima il nome del vincitore, magari in Italia e' famosissimo e io non lo sapevo nemmeno, divento sempre piu' straniera. In compenso ho guardato la magica notte degli Oscar. Mi piace di piu' perche' e' tutto piu' intenso, importante e concentrato in poche ore.
Mi e' sembrata un'edizione sottotono in confronto alle ultime che ho visto, specialmentew quella dell'anno scorso. Ho rimpianto soprattutto la conduzione di John Stwart, ma Hugh Jackman ha dimostrato di essere davvero versatile. Me lo sono immaginato a teatro, dev'essere bravissimo li'. L'unica cosa su cui nutro dei forti dubbi, e non sono l'unica, e' che venga fatto passare per l'uomo piu' sexy del pianeta, per le donne intendo, ma questi meccanismi risultano abbastanza imperscrutabili di solito. I film non sono ancora riuscita a vederli tutti, ma ho visto il trionfatore Slumdog Millionaire e davvero non capisco tutto questo entusiasmo, tranne che per il balletto finale che vale tutto il film insieme alla canzone, che infatti si e' aggiudicata un premio tutto suo. Oltretutto, credo sia stato uno dei pochi casi in cui il regista, Danny Boyle, si sia dato dell'idiota al momento di ricevere la statuetta come miglior film dell'anno. Come dargli torto pero': si e' accorto solo due settimane fa di aver dimenticato di aggiungere il nome del suddetto coreografo ai crediti del film, imperdonabile. Come previsto, Heat Ledger ha vinto una stauetta postuma per la sua magnifica interpretazione in The Dark Knight. Hanno ritirato il riconoscimento i suoi familiari dedicandolo alla figlia.
Per il resto, non sono passati inosservati gli orecchini di criptonite di Angelina Jolie, che indossati da qualunque comune mortale sembrerebbero fintissimi e anche un po' pacchiani, ma su di lei invece. Molto meglio, secondo me la treccina e il sorriso rilassato di Jennifer Aniston, che ha fatto una presentazione simpatica con Jack Black. Tra l'altro, i tabloid americani si sbizzarriscono da settimane sul primo incontro Pit-Jolie-Aniston dopo il divorzio, chissa' che stress.
Penelope Cruz era splendida e ha fatto un bel discorso concitato per il suo primo Oscar. Il fatto che abbia vinto con Vicky Cristina Barcelona (un bel film peraltro) invece che con Volver o Tutto su mia madre da' abbastanza la misura di quanto questi premi poi lascino un po' il tempo che trovano. Ma in fondo non e' tanto il premio in se' che conta, e' il simbolo, il riconoscimento mondiale e per noi spettatori l'emozione di assistere a quel momento che segnera' una vita. Lei forse e' stata l'unica a passarmi un'emozione vera.
Per quanto riguarda i vestiti, a parte quello di Beyonce su cui e' meglio soprassedere, sembra proprio l'anno del bianco (qui, qui, qui, qui, qui e qui per esempio), anche se qualcosa mi dice che sentiremo ancora parlare delle inedite tonalita' orchidea indossate sia da Natalie Portman che da Alicia Keys. Un'ultima annotazione la meritano poi l'improvvisamente esplosivo decollete di Saraggessica, accompagnata dal marito fedigrafo, e quello highlander di Sophia Loren, l'unica italiana coinvolta nella serata.
Peccato si sia fatto cosi' tardi, mi sono proprio divertita a farvi un po' da inviata speciale in poltrona.
Buona settimana!

14 commenti:

MaEstro-Buitre ha detto...

Perfetta cronista! Un riassunto meraviglioso. Sembrava quasi di gurdarli in diretta. Giuro! Per di più in sintesi (cosa buona e giusta!)

Ricambio: Festival di Sanremo - puntate lunghissime, ogni volta che tentavi di ascoltare una canzone ti imbattevi in siparietti tediosi o in ospiti "pompamagnosi".
Ha vinto Marco Carta che aveva vinto Amici di Maria De Filippi. Che ha co-presentato l'ultima puntata di Sanremo (se non tutta almeno buona parte e sicuramente fino alla premiazione finale... non l'ho seguito tutto!).

Tira tu le somme.

Ormai è tutto un magna magna generale...ops!!! Ho citato una battua di un film di Benigni! Che era al festival e che, secondo Sgarbi, deve ridare indietro i soldi perché è un politico che si è fatto pagare per fare politica.
Come vedi non cambia nulla...


Hai una brandina per me?

nonsisamai ha detto...

se ti va di farmi compagnia l'anno prossimo ce lo guardiamo insieme che e' piu' divertente.
ti sembrera' strano, ma qui tanti hanno piu' o meno lo stesso atteggiamento sugli oscar e ti annoiano a morte.
tutto il mondo e' paese? :)

fabio r. ha detto...

ma tu dov'eri seduta nel Kodak theatre? accanto a Sean Penn o un po' dietro ??

Anja ha detto...

huck jackman... ecco la ragione per cui volevo vedere la serata degli oscar...

(che in questo caso l'imperscrutabile me lo spiego proprio ;) )

nonsisamai ha detto...

fabior: ecco mi hai scoperta!

anja: noi con le mie amiche si e' fatto un piccolo summit e si e' deciso che ... non e' cosi' sexy, troppo perfetto...ma si sa i gusti... :)

tizi ha detto...

io sono rimasta sorpresa dal fatto che i miei colleghi e non solo , non erano per niente contenti che Penelope Cruz avesse vinto l`oscar...per tutti (compresa me) non sa recitare!!!

tizi ha detto...

io sono rimasta sorpresa dal fatto che i miei colleghi e non solo , non erano per niente contenti che Penelope Cruz avesse vinto l`oscar...per tutti (compresa me) non sa recitare!!!

nonsisamai ha detto...

si, mi ricordo che in spagna la odiavano...nemo propheta...
invece a me sembra una grande attrice, in vicky cristian barcelona da' davvero carattere a tutto il film. e' sempre questione di gusti comunque...

MiKo ha detto...

Ma che bel post! Soprassiedo sul festival, di cui per la prima volta in vita mia per una serie di coincidenze galattiche ho visto la seconda metà dell'ultima puntata.
Purtroppo.
Su Hugh Jackman invece sono piuttosto d'accordo con te: non condivido la passione sviscerata per lui che molte donne sembrano avere, almeno dal punto di vista estetico. Per quel che riguarda la recitazione, invece, mi piace molto (oltretutto non riesco a immaginare un Wolverine diverso da lui). In teatro, e quando canta, lo trovo buffissimo: vedi qui
http://www.youtube.com/watch?v=POmD7Ovje2Y
qui:
http://www.youtube.com/watch?v=J9UVzDQmjLU
o qui:
http://www.youtube.com/watch?v=sBCbbf2FbOw&feature=related

Ali ha detto...

Non ti ho letto fino ad oggi, perchè ho voluto vedere tutta la cerimonia (il giorno dopo) come se fosse in diretta... (non avevo voglia di stare in piedi fino alle 5!!!)
Sono felice del premio a Penelope, a Kate Winselet e quello per gli effetti speciali a Benjamin Button...
Scontato e meritato quello a Heath Ledger...per il resto sono rimasta mo,to delusa per tutti i premi conferiti a The Millionaire, che personalmente non credo sia nemmeno all'altezza di partecipare alla serata...ma va bene così, non è mai successo che mi trovassi pienamente d'accordo con l'Academy!
Sono felice però, l'anno prossimo li vedrò in diretta! E senza morire di sonno!

...

Sanremo? C'è stato Sanremo? -.-

Al ha detto...

Ottima recensione,a me è piaciuta particolarmente la presentazione di Ben Stiller,una nota molto divertente.

Emanuele Cauda ha detto...

Visto da Pittsburgh: eravamo in dodici (non a casa nostra...che viviamo senza TV) e avevo fatto anche un oscar premio per chi ne indovinava di piu'.
A me slumdog e' piaciuto molto e' sinceramente come miglior fotografia lo meritava...forse non miglior film.
La Loren e' di plastica ormai
LA Cruz stupenda
La storia Pitt-Jolie-Aniston e' veramente una telenovela da casse del supermercato
mentre la JessicaParker a mio parere ha ricorso a una marea di ferretti ;)

Aelys ha detto...

Quando ho visto Hugh Jackman dimenarsi sul palco come se lo facesse da una vita, ho pensato "Guarda te, Baz Luhrmann è talmente bravo che un solo film con lui basta a garantirti una carriera a Broadway". Veramente inaspettato!

Elisen ha detto...

Ach!me la sono persa!ma come ho fatto a dimenticarmene!!...vedi: n altro effetto collaterale del distacco :(