giovedì 25 settembre 2008

devi imparare a controllare le tue emozioni

Oggi qualcuno mi ha detto 'devi imparare a controllare le tue emozioni'. E ne sono successe di cose oggi, ma quella frase detta fra tante altre senza particolare peso, continua a ronzarmi per la testa anche ora che sto per andare a dormire.
Su una cosa non c'e' dubbio: non dovrei mai passare di qui prima di andare a dormire. Mi trovo sempre troppo sincera e non e' una cosa necessariamente positiva, anzi.
Ma il fatto e': bisogna imparare davvero a cotrollare le proprie emozioni o e' una di quelle frasi cosi' che si dicono senza significato tipo sii felice, stai calmo, fai il bravo?
Pero' da un lato sarebbe bello controllare le proprie emozioni.
Pero' dall'altro in realta' non capisco il perche': se le controllo non e' che vanno via, stanno sempre la' e allora non cambia proprio nulla. In fondo e' un po' come dire non disturbare.


Pero' in effetti bisogna un po' controllarle queste emozioni se no finisce che se ne vanno in giro a combinare disastri.

E buonanotte.

19 commenti:

Caty ha detto...

Essendo una persona molto impulsiva , il " controlla le emozioni " è un po' difficile...diciamo che a volte recepire prima l'eventuale reazione può salvare da indubbi disastri , ...però quando agisco d'impulso ci indovino sempre! una risposta non l'ho ancora trovata , comunque meglio sempre sinceri!buona giornata

gap ha detto...

però sono belle le emozioni che se ne vanno in giro a combinare guai..
sono così affascinanti e profumano di temporale..
:)

e.l.e.n.a. ha detto...

sono anche io una portatrice sana di emozioni incontrollabili! :)

non credo che sia giusto "controllarle" e tanto meno "imparare" a farlo, posto che ci si riesca. al limite si può tentare di inibirne il manifestarsi pubblicamente ma non il provarle.
e poi perché?
mi piacerebbe sapere il contesto in cui ti è stato detto.

amoilmare ha detto...

non prenderei in considerazione tale raccomandazione, in tutta sincerità. come se ci fosse una vergogna a mostrarle, e questa non è cosa buona. a volte chi si controlla troppo poi fa il "botto", come dicono dalle mie parti ;)

eccemarco ha detto...

ciao nonsisa!
sono d'accordo con elena, e curioso anche io di sapere: in che contesto è nato il suggerimento?
se ti si dice una cosa del genere all'asilo da chi ha più esperienza di te nel lavoro, è un discorso.
ma se nasce da altri contesti (amicizie, addirittura nel rapporto di coppia) significherebbe tutt'altro.
Ecco vedi? Ora la sincerità chiama altra sincerità, e vorremmo farci i fatti tuoi :D
un sorriso. marco.

nonsisamai ha detto...

allora se bisogna proprio essere sinceri, vi rispondo tanto siamo fra noi.
e' successo che ho fatto un brutto pensiero e il mio cuore ha cominciato a ingigantirsi e battere fortissimo e mi sono quasi sentita soffocare. guidavo e mi sono molto spaventata. ancora oggi veramente...boh.
che vitaccia ragazzi.

fragile093 ha detto...

Uh nonsi, l'episodio che hai avuto suona decisamente familiare. Cosi' come la risposta che ti e' stata data, purtroppo. Non starai mica iniziando ad avere attacchi di panico? Se cosi' fosse, non e' per niente questione di "controllare le tue emozioni", sarebbe come dire a un influenzato che se facesse pensieri felici la febbre andrebbe via. Riguardati, e se pensi che sia il caso fatti vedere da uno specialista. Those are no joke!

ps. Niente Oktoberfest settimana scorsa (dovevo seriamente studiare), niente Greek Festival questa settimana (compleanno suocera - sigh^10). Pero' dai, con tutti questi festivals autunnali almeno a uno ci si potrebbe anche trovare!

Caty ha detto...

...scusa se ti riposto , è che siamo troppo sensibili ( ..purtroppo conosco da me tali eventi )? Soluzione ? 1 ) a chi piace , quadrupla dose di cioccolato , alza la glicemia pericolosamente ma anche l'animo -2 )prenotare 10 sane lezioni di qualsiasi attività in cui si possa prendere a pugni un sacco pieno di sabbia ...e scrivi sempre , perchè non sei sola!

sancla ha detto...

no, le emozioni no. Semmai le reazioni che seguono alle emozioni. Ma le emozioni come i sentimenti sono una delle poche cose istintive che ci rimangono, non proviamo a razionalizzare pure quelle!
:)

alfie ha detto...

a volte però è impossibile..

Verde ha detto...

buffo perchè invece io sto pagando con un nodo perennemente in gola e una lacrima facile il fatto di avere sempre controllato lae mie emozioni... potessi cambiare ciò che è stato, non lo rifarei..

katika ha detto...

forse, più che le emozioni, qui si tratta di dominare l'ansia. anche a me, prendono delle crisi d'ansia perché faccio dei cattivi pensieri e trovo che sia diverso (più difficile forse) che controllare le proprie emozioni.

Andrea ha detto...

Le emozioni fanno parte di noi, sono un modo di comunicare ed esprimerci verso gli altri.
Ma a volte non sempre possiamo essere capiti, così è meglio tenerle dentro di noi. Altrimenti veramente fanno danni.
Poi, piano piano, vanno via da sole.
Sicuro.
A.

Bruja ha detto...

...mah...ci sono i pro e i contro in entrambe le soluzioni...forse bisogna valutare di volta in volta...

eccemarco ha detto...

off topic:

Scusa ma non resistevo e dovevo dirti che sto aspettando che inizi la diretta webcast con il confronto McCain Obama, a questo link.
http://www.cbsnews.com/stories/2008/09/18/politics/2008debates/main4457570.shtml?tag=mncol;txt

Ovviamente sai per chi faccio il tifo!

nonsisamai ha detto...

marco: io avevo amici a cena e me ne sono bellamente dimenticata, vedro' domani. comunque tutti sanno che repubblicano sfegatato che sei :P

Massimo ha detto...

Mi trovo ad odiare senza ritegno stà frase, ma a considerarla, ahimè, assolutamente necessaria per non essere fatto a pezzi da certi squali che girano...
Ciao! massimo.

Clotilde ha detto...

A me le persone che non lasciano trasparire le proprie emozioni fanno paura. Li immagino come capaci di tutto.

janetframe ha detto...

in medio stat virtus...