venerdì 15 agosto 2008

toc toc, c'e' nessuno?

Oggi e' Ferragosto per voi in Italia e l'ultimo giorno di vacanza per me. Sul weekend c'e' qualche punto interrogativo e lunedi si torna al lavoro. Le vacanze a casa non sono state malaccio in fondo. Mi sono riposata tantissimo e ho fatto tante cose che non ho mai il tempo di fare. E poi alla sera col cucchiaino pazientemente ho raccolto il povero Mr. Johnson, visto che invece lui ha cambiato lavoro e sta davvero facendo lo stakanovista in questo periodo. Quest'estate ho fatto semplicemente le cose che mi piacciono, ho lavoricchiato, ma soprattutto ho letto tanto e ho dipinto. Quest'ultima e' un'attivita' che mi aiuta molto a concentrarmi, il problema viene quando e' ora di smettere. Se non ho nessuno a disturbarmi posso andare avanti per giornate intere senza rendermene nemmeno conto e in sostanza e' quello che e' successo. In questi ultimi giorni mi sono anche data follemente alla scrittura. Improvvisamente ho un sacco di idee. Mi sento molto ispirata in questo periodo, chissa' cosa ne verra' fuori. Mi sento un po' come la convalescente che sta per tornare alla vita. Quel momento in cui di fatto sei ancora fermo, ma la mente va. E ti senti piu' vivo che mai e pieno di energia.

[La prima volta che ho pensato a questa cosa e' stato davanti a questa scultura di Arturo Martini. Lavoravo a una mostra a Milano e questo pezzo lo fecero arrivare da Genova. Era pesantissimo e solo al momento di allestire si resero conto che non c'era modo di trasportarlo al piano di sopra dove si svolgeva la mostra. Cosi' lasciarono la Convalescente in vetrina. E a me dispiacque perche' probabilmente era una delle opere migliori e la gente infreddolita non la notava nemmeno laggiu'. La foto non rende se capitate a Genova andate a vederla di persona]

Ecco, pensare che in Italia e' Ferragosto pero' un po' di malinconia me la mette. Sono sempre a disagio di fronte alle feste comandate. Piu' che altro in questo caso perche' non c'e' nessuno. Non sento i miei da tanto e non ho nemmeno la possibilita' di chiamarli, voglio dire per fare una chiaccherata come si deve, visto che telefonare sui cellulari mi costa uno sproposito. Ho voglia di parlare, ho dei grossi dubbi in questi giorni, non so come comportarmi e vorrei una mano da loro.
Allora ho pensato di farmi un po' di coccole oggi. Prima di tutto mattinata in piscina.
Peccato che mi sono apppena svegliata e diluvia. Non ci posso credere, sara' davvero il karma. Non piove da mesi e mesi e proprio oggi, non l'avevano nemmeno previsto. Uffa, non si sa davvero mai. C'e anche il sole, se solo smettesse di piovere, si potrebbe anche andare. Vediamo. Altrimenti scatta il piano b: shopping compensativo, e senza nemmeno tanti sensi di colpa.

20 commenti:

sariti ha detto...

che bello sentirti cosi' propositiva... :.)

nonsisamai ha detto...

ma come si fa? e' anche uscito il sole! :)

cowdog ha detto...

vorrà dire che il sole oggi te lo regalo io, dopo il calduccio texano che mi hai regalato tu ;)
qui ferragosto non si festeggia, e anch'io sono qui, a ricevere sms augurali dall'italia in vacanza. mentre io me ne sto in convalescenza, tutto il giorno a poltrire e a guardare vecchi film sul mio laptop.

(PS devi istruire i tuoi: io senza skype non potrei mantenere i contatti con nessuno!)

lafrancese ha detto...

qui pensa che ha anche grandinato proprio mentre accendevamo la carbonella per la grigliata!

e meglio guardare oltre le nuvole :)

Signor Ponza ha detto...

Il piano B è sempre la scelta migliore. Comunque se ti può consolare anche il mio ferragosto è stato piovoso e in solitudine. :)

nonsisamai ha detto...

aggiornamento: 2 paia di scarpe e 2 vestiti e 1 magliettina dopo, mi sorprendo che ci siano solo 29 gradi (di solito siamo sui 40), mi munisco di libro e me ne vado anche in piascina ;)


cowdog: skype a casa sempre, ma ora sono tutti in vacanza :(

Chaosanddreams ha detto...

my dear con skype puoi chiamare anche i cellulari! insomma puoi chiamre chi ti pare a prezzi davvero stracciati!!! basta solo avere un credito, e' facilissimo!!! pensa che la mia migliora amica vive a firenze, non usa email, non ha un computer e quindi nemmeno accounts facebook and so on!!! quindi regolarmente io la chiamo sul mobile con skype!!!

antorra ha detto...

scusa mi sono loggata con il mio vecchio account! sono io, antorra assonnata!!!

tracina ha detto...

Che strana questa cosa del Ferragosto!Io ieri me ne sono ricordato solo perche'ho ricevuto un messaggio in cui mi chiedevano cosa avrei fatto!cosa ho fatto?ho lavorato!qui in giappone e'un giorno come un altro:in questo periodo pero' c'e' l'obon, che e' un po' come la nostra festa dei morti,la gente torna nel paese natio a far visita alle tombe di famiglia etc.ci sono feste nei templi con annesse danze traizionali.. ma ovviamente c'e' chi lavora pure se e'festa!

cowdog ha detto...

ah già, ferragosto... m n'ero di nuovo scordata. no, effettivamente chiamare sui cellulari con skype non costa poco affatto. io ogni tanto lo faccio, con chi non sento da una vita, ma devo dedicare un bel tot di euro per la conversazione.

Anja ha detto...

beh, alla fine il karma era positivo: hai fatto shopping compensativo E sei andata in piscina! :)

Mauri83 ha detto...

Mi sento un po' cretino, nel senso che sei l'unica che non riesco a trovare su skype. Comunque credo sarò tra i pochi che di "ferie" (= fermarsi a riposare) ne faccio quasi 0, ovvero solo ieri pomeriggio; Perché per il resto tra dare una mano a feste e sagre, qui ce ne è da sgobbare e come se non bastasse i clienti chiamano anche a ferragosto per improvvise idee nuove.

simple ha detto...

le ferie passate a fare quello che più ti piace sono ferie per davvero
:)
com'è andata in piacina?

MiKo ha detto...

Il mio ferragosto è stato nuvolo-nebbioso (a Ischia!), ma soprattutto in casa a lavorare alla mia tesi di dottorato...

antorra ha detto...

dalla pagina di skype.com prices: Italy - Mobile € 0.287 (inc. VAT)!!! per me e' poco...

Caty ha detto...

...buongiorno dopoferragosto..a dire il vero per chi lavora tutti i giorni come me le "feste comandate " sono in realtà giorni come altri ;la festa è tutti i giorni nel cuore .mi resta il dubbio di come fare a l'inkarmi...stò imparando...un saluto a te e al tuo bel blog

eccemarco ha detto...

ciao! spero tutto bene!
io sono in italia per vacanze, mi fa piacere sentirti così piena di vita, la metafora della convalescenza rende bene l'idea.
io sto pianificando il mio futuro dopo la svezia... facile eh? ho migliaia di stimoli, ma sono sereno. a presto

nonsisamai ha detto...

antorra: ma allora dillo che sei ricca! :)
seriamente. non so in euro, e non so esattamente quanto in dollari, ma so che ogni volta che ci ho provato ho visto il mio credito azzerarsi nel giro di pochissimo.
(il sistema italiano invece non riconosce i cellulari americani e voi pagate sempre come sul fisso) poi qui si parla di una telefonata che potrebbe essere di un paio d'ore, ultimamente ne stanno succedendo delle belle...

tracina: ma non sapevo fossi in giappone! spero ti stia divertendo, pero' mi sa che io sto sviluppando una specie di rigetto dopo quest'esperienza. q
uando sara' tutto finito ti dovro' fare qualche domanda perche' davvero a volte e' difficile capire...

anja: si, infatti. e' andata molto bene. poi non per dire, ma in questo periodo sono stata proprio buona...

mauri: non sei tu, e' che il mio account skype semplicemente non e' pubblico.

simple: benissimo! poi dopo l'acquazzone la temperatura era fantastica (che significa sui 30 come da voi in italia tutta l'estate...) :)

caty: benvenuta e grazie :)

eccemarco: no che non e' semplice, ma tu prenderai la decisione migliore.

Elena ha detto...

Non leggevo il tuo blog da un po' per via delle vacanze, e come dimenticare quella povera statua abbandonata al piano terra dello Spazio Oberdan! Giorni difficili, ma che mi hanno lasciato tanti buoni ricordi. Un abbraccio!

nonsisamai ha detto...

ciao elena, mi fa piacere che abbia scovato questa cosa. che dire? menomale che c'eri tu! ;)