mercoledì 27 febbraio 2008

gli studenti di italiano

- Ma c'e' qualcosa che come americani facciamo per abitudine e che puo' offendere gli italiani?
Andro' in Italia fra poco e non vorrei mai offendere nessuno inavvertitamente...

- Beh, tutto sommato io fossi in voi eviterei di ordinare il cappuccino dopo la pizza.

26 commenti:

Valeria ha detto...

il cappuccino dopo le 11 a.m.

man0lo ha detto...

concordo con il post di sopra.

niachan ha detto...

Ma dai, pure gli americani?! Per i giapponesi è un classico...

gap ha detto...

ho avuto un moto di nausea solo all'idea..
:)

Morgan ha detto...

io eviterei anche di inzuppare la pizza nel cappuccino... visto con i miei occhi, lo giuro.

missjones ha detto...

Beh se è per questo anche qui in Italia delle volte vedo certe cose! Il mio capo inzuppa la pizzetta prosciutto e formaggio nel cappuccino, una collega del mio ragazzo le patatine fritte nel gelato....ok non frequento gente normale. :/

Anonimo ha detto...

in particolare gli anglosassoni hanno una visione universale del cappucino (con la o prolungata alla fine).. lo accostano a qualsiasi alimento.
contenti loro..

amoilmare

Ginevra ha detto...

beh a genova si inzuppa la focaccia nel cappuccino, ma rigorosamente alla mattina e per colazione.
Certo vedere qualcuno che dopo un pranzo a base di pesce si ordina un cappuccino è comunque terribile...

Francesca ha detto...

Potresti suggerire loro, in caso visitassero Firenze, di evitare di ubriacarsi e di distruggere il centro storico come purtroppo avviene spesso
:)

Anja ha detto...

:)

Lo so che è troppo ma. andare in un ristorante tipico tipico tipico e poi ordinare coca cola.

Lo so che è troppo.

Baol ha detto...

Questo è un consiglio molto sensato, brava!

katika ha detto...

Geniale!
Anch'io ho visto inzuppare le patatine fritte col gelato!

Plumeria ha detto...

Ciao a tutti e sopratutto ciao Cara Nonsisamai,

ti leggo da tanto tempo,silenziosa,dietro allo schermo del mio pc ma questa volta non posso esimermi dal commentare..
lavoravo in un pub e ho visto un nostro abituale cliente texano [Bill,ci crederesti?,in trasferta per lavoro] ordinare le penne all'arrabbiata con la caipiroska alla fragola.
giuro!!!

quello è un altro abbinamento da evitare,ecco.
:-)

complimenti per il tuo blog,è davvero interessante!

Plum

MiKo ha detto...

Dare del tu a tutti?

Anonimo ha detto...

Anche io leggo tutti i giorni il tuo blog e solo poche volte lascio commenti non so perche' forse per timidezza o forse perche' non mi piace la banalita' che sto anche per dire ora. Sicuramente i maggior consigli che puoi dare sono quelli sull'accostamento dei cibi soprattutto se si va in posti tipici ma, questo credo che esuli dal corso che stai facendo. Insegni la lingua italiana non il gusto all'italiana...pero' sarebbe interessante come corso. Ciao da PAOLA

fragile093 ha detto...

LOL! Anche a NPR avevano fatto la stessa osservazione in un programma che parlava di cibo italiano autentico (finalmente qualcuno che lo fa!). Le testuali parole mi pare che fossero "un italiano che si rispetti non si sognerebbe mai di ordinare un caffelatte dopo un pasto". Ben detto!

Io non credo ci sia molto che gli Americani in quanto tali possano fare di letteralmente offensivo quando vanno in Italia. L'importante secondo me e' che si godano la scoperta e siano aperti al nuovo invece di cercare il familiare (vedi McDonalds etc.) o criticare a prescindere cio' che trova. Ma per loro, non per gli italiani facilmente offendibili. Stesso consiglio che darei a chiunque, dovunque siano diretti. =)

tracina ha detto...

che ridere,ho pensato la stessa cosa prima di leggere la tua risposta!vedere in via nazionale gli americani che mangiano la pizza bevendo cappuccino ha fatto rabbrividire anche me.

MarKino ha detto...

bello il tuo blog!
e sensato anche il tuo consiglio - anche se credo sia un trend di chiunque nn sia italiano, mangiare cibo italiano in accostamenti casuali...

..sarebbe interssante sapere (magari l'hai scritto, ma ti leggo da poco)se esistono gaffe simili li dove vivi... chenneso`, roba tipo maionese sulle patatine invece del ketchup (questa l'ho presa da Pulp Fiction)...

Mauri83 ha detto...

Concordo con Miko, per il resto basta chiudere gli occhi. ^_^ In fondo di "matti" se ne vedono in giro!

Giuy ha detto...

devo provarlo :D

nonsisamai ha detto...

ginevra: non lo sapevo!

anja: mi sa che e' troppo :)

plumeria e paola: benvenute! :) paola: il corso e' di italiano ma piu' che altro di cultura italiana e quella era solo una battuta perche' non credo ci sia nulla che possa offenderci veramente.

fragile: i miei studenti sono molto aperti e rispettosi. vengono per prepararsi al meglio a un prossimo viaggio in italia.

markino: benvenuto! che combinazione, si e' parlato di questa cosa proprio nel post di sabato 23 febbraio

miko: il discorso del tu glielo ho spiegato, ma sono davvero alle prime armi, quindi gli ho detto di non preoccuparsi troppo perche' sicuramente tutti apprezzeranno il grandissimo sforzo che fanno di provare a comunicare in italiano. non credi? le formalita' non fanno per me... :)

Fabio ha detto...

Io suggerirei: evitare di tenere il cappello da baseball in luoghi chiusi. Non so in Texas, ma qui in Oklahoma un sacco di persone lo indossano dalla mattina alla sera, lezioni e casa comprese (incluso il mio coinquilino...) e non lo trovo particolarmente educato.
Però fa molto USA :D

Marco Inz ha detto...

Alcuni consigli sparsi, in ordine di...gravitá?

-ordinare l'insalata come apertivo
-mischiare nel piatto primo e secondo (considerando pasta o risotto come un semplice "side dish")
-entrare in 5 in ascensore da 3 e finire bloccati mezzo metro sotto il piano terra alle 3 di notte
-lasciare luci e televisore accesi 26 ore su 24

Sono solo i primi incubi che riaffiorano, ahimé, dall'inconscio. Speravo di aver rimosso, non so ce ti perdoneró :). Se mi viene in mente altro aggiungo. Saluti. M

Finazio ha detto...

Saggio consiglio. Anche se molti locali si sono adattati ai gusti dei turisti.

MiKo ha detto...

@nonsi
Son d'accordo con te, ma visto che te lo hanno chiesto (cosa che di per se' fa loro onore) tanto vale spiegarglielo. A me l'eccesso di formalismo all'italiana sta un po' stretto, ma l'eccesso di lassismo (sotto questo punto di vista) all'americana, pure.

Anonimo ha detto...

bhè io mi sono adeguata agli standard inglese e mangiavo un chicken royal bevendo un tea al latte (questo a londra). Lo so che vi fa schifo ma io lo adoravo e lo adoro tutt'ora. Però effettivamente pensando il mio amico texano è riuscito in una cena ad ordinare: minestrone, tagliatelle al ragù e pizza. Ed è riuscito a mangiare tutto!! Non so come..eh..
Rox