martedì 15 maggio 2007

acido acida

- Ah! Cosi' sei italiana! Che bello! L'Italia, il Colosseo, la Torre di Pisa, Venezia... bla bla bla...

- He gia'...

- Sai che la mia bisnonna era italiana?

- Bello...

- Voglio fare un lungo viaggio in Italia, mi daresti lezioni private a casa mia dopo il lavoro?

- Certo!

- Qual e' il prezzo?

- 50 dollari all'ora.

- Quindi se porto 5 persone sono 10 a testa?

- Certo. Se ne porti 50, facciamo 1 dollaro a testa, oppure magari puoi affittare quel simpatico campo da football qui davanti e invitare mezza citta' a 1 centesimo, pensa che affare...

27 commenti:

@LLERTA ha detto...

da cui si evince che la tua città conta 10000 abitanti
(autismo mode ON)

nonsisamai ha detto...

mi fai troppo ridere, il che' e' positivissimo viste le mie disavventure lavorative e la giornata che comincia ora...

Ubikindred ha detto...

Bello, seguendo la logica del calcolo differenziale, potresti dare lezioni di Italiano in TV, praticamente gratis! :-D
P.S.
Perchè karma no? Tanto, all'atto pratico...

@LLERTA ha detto...

(la cosa peggiore e' che non era nata come una battuta: ci sono stati seriamente 8 secondi della mia vita in cui ho dedicato tutte le mie risorse - peraltro scarse - per carpire l'incognita. Pero' se il risultato e' stato quello, non sono proprio stati buttati quegli otto secondi, dai)

nonsisamai ha detto...

ubi: perche' se fosse karma significherebbe che hai fatto qualcosa di male per meritarlo...

@llerta: "The population was 14,166 at the 2000 census" ci sei anche andato vicino... :)

@LLERTA ha detto...

ci sei andata vicina tu, io ho solo eseguito un calcolo da quinta elementare.
A proposito di karma, dalle tue parti c'e' gia' la seconda serie di My name is Earl? credo che sia l'unico telefilm di cui ho tollerato 4 puntate.

Anja ha detto...

io ho sempre pensato che se fossi rimasta negli usa mi sarei proposta come maestra di "italian lifestyle" ovvero verie ed eventuali tra cui portare dei malcapitati in giro per negozi per spiegargli come abbianre due colori (cosa che qua non so fare ma là farei un figurone). la cosa bella è che lo dicevo scherzando, ma la tatuatrice diceva che ce l'avrei fatta...

Simple ha detto...

Occhio! Che se le tue lezioni finiscono su Youtube, toccherà a te pagare i corsisti!!!!!
:-P

Giuy ha detto...

ahahah :D Che bella gente :D

Greenwich ha detto...

eccezionale, è la risposta che avrei dato io.
Comunque mi converrebbe trasferirmi in ammeriga, 50 dollari non sono mica pochi per insegnare le parolacce agli ammerigani.

nonsisamai ha detto...

@llerta: ho visto che parlavi di quel telefilm, ma non lo conosco. mi informo e ti faccio sapere. comunque ce n'e' un altro davvero folle. molto ben recitato, ma folle. si chiama "the riches", lo conosci?

anja: lo hanno detto anche a me!e io non sono certo miss eleganza... addirittura mi hanno consigliato di marcare l'accento italiano (come se ce ne fosse bisogno!) e andare a vendere vestiti tipo da dolce e gabbana o versace che si guadagna un sacco. peccato che non ho mai venduto nulla e non saprei come cominciare...

simple: davvero? aiuto!! o_0

giuy: ma hai visto??

greenwich: in realta' volevo dirle "pensa te!", solo che e' un concetto che non rientra nella lingua inglese, credo.
anche secondo me sono tanti 50 bucks, ma sono i prezzi di qui. conosco freelance che guadagnano 70-90 euro all'ora e vengono ingaggiati di solito per un'intera settimana a tempo pieno, facci un pensierino davvero :)

Anonimo ha detto...

50 dollari l'ora??? Imparo l'inglesee arrivo!!!
Doblondoro

ossimorosa ha detto...

Per un centesimo in uno stadio pieno di gente ci vengo pure io.
Hai presente poi che baldoria quando c'è ricreazione? E che delirio di aeroplanini di carta!
Sì!!

netstar ha detto...

eheheh, forte questa :D

marco ha detto...

e caricare delle lezioni di italiano su youtube per cyberseccatori, perché no?!?
costerebbero pochissimo!
l'italiano lo ricordi ancora, si vede. :)
ps: posso chiederti in che lingua pensi?

nonsisamai ha detto...

doblondoro: si ma non e' cosi' semplice...

ossimorosa: si e pensa a tutte le mele che ricevera' la maestra :)

netstar: ma e' vero purtroppo... :(

marco: in italiano per lo piu'. a casa parlo quasi sempre italiano infatti il mio inglese ne risente, ma visto che mi fermero' qui a lungo, preferisco rallentare l'inglese e non perdere l'italiano, come quasi e' successo quando vivevo in spagna...alla prossima!

amoilmare ha detto...

La lezione in un stadio potrebbe dare la stessa ebbrezza di un'esibizione ad un concerto rock, diventeresti una vera star di italian lessons, vuoi mettere che soddisfazione? Altro che dollari e dollari ;)

janetframe ha detto...

a suo modo geniale!

Anonimo ha detto...

NinaBeSweet

che ridere. mammamia. è vero che quando sei all' estero ti sorbisci tutti i collegamenti con qualsiasi tipo di italianità, pizza e napoli compresi (anche se non l'hai mai vista!)

Marco Vozza ha detto...

mi mancava questa, non sapevo avessi vissuto anche in Spagna... dove? per quanto?

Greenwich ha detto...

è chiaro che dopo questo post c'è mezza blogsfera allettata all'idea di venire a insegnare italiano negli usa.

ossimorosa ha detto...

Oddio è vero!
Una invasione di mele!
Fortuna che la maestra proprio non è il mestiere che fa per me, dato che le mele mi annoiano come sapore

nonsisamai ha detto...

amoilmare: come al solito mi giustifico, ma prima del blog non ero una persona esibizionista :P

janet frame: grazie per essere passata, un saluto

marco vozza: a santiago in galizia per un anno. la conosci? c'e' qualcosa li'...non ci avrei potuto vivere, ma mi machera' per sempre.

greenwich: non vorrei alimentare fales speranze. a dallas di italiani ce ne sono proprio pochini, magari a ny te le tirano dietro le lezioni di italiano ;)

ossimorosa: infatti, meglio la fragole, tutta la vita! :o)

Marco Vozza ha detto...

non ci sono mai stato, ma me ne parlano bene...

nonsisamai ha detto...

io ti consiglio vivamente di visitarla quando puoi, anche se per capire come e' davvero bisognerebbe fermarsi un po' di tempo o almeno aspettare che piova

centochili ha detto...

bel post, complimenti. molto sagace.

nonsisamai ha detto...

davvero? grazie...