venerdì 8 maggio 2020

per aspera ad astra

E' da quasi due mesi che non vedo assolutamente nessuno tranne le tre persone (e il cane) con cui vivo. Per me, lo ammetto, è dura, anzi sempre più dura. La mente vaga. Mi sento in gabbia e non mi entusiasma nemmeno quello che vedo fuori dalla gabbia.
Qualche volta ho fantasticato su come sarebbe stato rivedere, non dico i miei migliori amici o la mia famiglia (al momento un sogno), ma magari anche solo le persone della mia quotidianità. Ho immaginato degli abbracci.
Abbraccerei anche la commessa al supermercato in questo momento (non fosse che non ci vado nemmeno più al supermercato).
E così. Ieri sono andata a scuola a ripulire la mia classe prima dell'estate. Il protocollo è piuttosto rigido. Sono ammesse giusto 4 o 5 persone alla volta su ogni piano. Arrivi lì, luci spente, tutto ancora come lo abbiamo lasciato a marzo. E' un'esperienza piuttosto alienante, impegnativa a livello emotivo. Una maestra ha scritto "Per aspera ad astra" sulla sua porta chiusa. Dopo un po' ho incrociato qualcuno. Mi sarei aspettata ovviamente non un abbraccio, ma almeno una chiacchiera, un che bello rivedersi, che hai fatto in questo tempo, che strano tutto. Invece niente. Come se ci fossimo lasciati il giorno prima, come se fosse tutto normale.
C'è stato un collega che mi ha visto da lontano e si è sbracciato per salutarmi. Stava per andare via. Quando ci siamo avvicinati, ho intuito il suo solito bel sorriso attraverso la maschera, è una persona sempre molto cordiale ma all'improvviso sembrava volesse scappare. Come se gli stesse per partire un treno. Che sarebbe un tipico comportamento texano a cui ormai non faccio più nemmeno caso, ma ora...ora è un po' diverso, ora. Ecco, lui vive da solo. Ci provo, ma non riesco davvero a immaginare due mesi di isolamento totale e non aver voglia di parlare cinque minuti con una persona, una persona qualunque.
Sono in una fase di grande pessimismo, ma continuo a essere convinta che non usciremo così tanto cambiati e migliorati da tutto questo. Forse semplicemente per un po' si ingigantiranno i tratti delle nostre personalità nel bene e nel male. Questo sì lo posso supporre.

1 commento:

Unknown ha detto...

Non vedere la fine di tutto questo è qualcosa di davvero angosciante... laste268