mercoledì 1 maggio 2019

novità in vista

Non sono tipo da grandi annunci però è successa una cosa che mi cambierà parecchio la vita e mi fa piacere condividerla con voi.
Ho trovato finalmente il lavoro che cercavo. Insegnerò arte in una scuola elementare proprio qui vicino a casa mia. 
Sembra tutto così perfetto che mi ci è voluto qualche giorno a credere che sia vero. Quando mi succede qualcosa di bello, soprattutto se è qualcosa che desideravo da tanto tempo, chissà perchè tendo sempre a pensare che non sia vero, che qualcuno mi chiamerà per dirmi che c'è stato uno sbaglio.
In questi mesi ho fatto vari colloqui e sono stata a molte job fair (fiere del lavoro organizzate dai vari distretti in cui ogni scuola ha un banchetto e i candidati hanno la possibilità di andare a presentarsi di persona e fare una sorta di pre-colloquio). Il risultato era sempre lo stesso: mi riempivano di complimenti, si dicevano impressionati dalle mie qualifiche, so impressed, ma poi non se ne faceva mai nulla perchè più che altro avevano bisogno di una seconda scelta, in caso l'insegnante di ruolo se ne fosse andato. 
C'era una scuola che stavo tenendo d'occhio in particolare perchè ne ho sentito parlare molto bene. E' una scuola charter. Significa che è pubblica, gratuita e finanziata dallo stato, ma è gestita come una scuola privata. Ha un programma incentrato sulle arti ed è vicina a casa mia. Un giorno finalmente, è apparsa un'offerta di lavoro per un'insegnante di arte part-time.
Ero così disperata nella mia vana ricerca che la mattina dopo mi sono presentata a portare il cv di persona. La segretaria deve avermi preso per matta e infatti non mi ha chiamato nessuno. Mi ci è voluta un po' di fantasia per farmi notare, ma quando sono riuscita a ottenere il mio colloquio, mi sono accorta subito che facevano sul serio. Erano presenti tutte e tre le fondatrici della scuola. Sono insegnanti che hanno lavorato molti anni nella scuola pubblica e poi, frustrate dai problemi che hanno trovato, invece di rimanere a lamentarsi o cambiare lavoro, hanno deciso di fondare una loro scuola. Mi hanno fatto parlare per un'ora del mio metodo di insegnamento, perfino della mia filosofia di insegnamento, e questo mi è sembrato un ottimo segno. A volte, hai l'impressione che cerchino solo dei tappabuchi, invece loro mi seguivano, sapevano di cosa parlavo e se non lo sapevano, ne erano interessate. 
Alla fine del colloquio il lavoro era diventato un full-time. Non ero sicura di aver capito bene. 
Due ore dopo, mi è arrivato il contratto da firmare. Loro chiedevano a me, per favore, di considerarli. 
Normalmente ero io che chiedevo di essere considerata per un lavoro. 
So che sarà dura -passo da cento a cinquecento studenti in un colpo solo!- ma le premesse sono ottime. Mi hanno fatto fare un breve giro della scuola e sembra un posto così creativo e allegro. Ho visto una foto delle fondatrici con Sir Ken Robinson! All'ingresso c'è un vagone di un treno e una grande casetta di legno piena di coniglietti. La scuola si propone di fornire "un'educazione classica per il mondo moderno". 
Finalmente mi sembra di essere nel posto giusto, è una gran bella sensazione. 
Non vedo l'ora di cominciare. 

(Il 31 luglio. Dopo essere stata in Italia!) 

11 commenti:

Speranza ha detto...

Mi sono commossa per la felicità. Davvero. Sono felice che il tuo talento non vada sprecato.

Anonimo ha detto...

sono tanto felice per te!
anna

Gufo a molla ha detto...

Ma è meraviglioso! Sono molto contenta quando qualcuno ottiene qualcosa per cui ha lavorato, è competente e quindi finalmente i suoi meriti vengono riconosciuti e apprezzati.
Ma cosa è successo tra quando hai portato il cv e quando sei stata chiamata per il colloquio? La cosa non è stata quindi automatica?
Mitiche anche le maestre che hanno fondato la loro scuola!

nonsisamai ha detto...

Grazie a tutti! <3

nonsisamai ha detto...

Gufo: da quello che ho capito, essendo tutti molto impegnati adesso con la chiusura dell'anno, tendono a selezionare i candidati durante l'estate. Il mio problema è che l'estate mi piacerebbe passarla in Italia e quindi avevo tantissima fretta. Dopo aver provato in vano a portare il cv a mano, ho pensato di mandare un'email alla segretaria della scuola spiegando tutto per bene, con tanto di figure lol. Lei deve essere rimasta colpita perchè mi ha risposto subito e ha mandato tutto alla direttrice. Il giorno dopo mi hanno chiamato. Avevo provato a contattare la direttrice precedentemente, ma non avevo ricevuto risposta. Suppongo ricevano così tanti cv e siano così impegnati da non leggere nemmeno tutto quello che gli arriva.

MAQuattro ha detto...

È una bellissima prospettiva! Ogni nuovo inizio porta con sè entusiasmo e scoperte. Sono proprio contenta per te :)
maq

La perfezione stanca ha detto...

Sono così felice per te! Non c’è cosa migliore nella vita che fare il lavoro dei sogni. Ti auguro ogni bene e un grande in bocca al lupo.��

roby ha detto...

❤️ Sono felicissima per te.

Bulut ha detto...

Evvai!

Congratulazioni!

Sono proprio contenta per te! :D

Dai che andrà bene, anche con 500 studenti, sei in gamba!

gota ha detto...

Tanti tanti in bocca al lupo !!
Andrà benissimo

Nonsisamai ha detto...

Grazie a tutti di nuovo! :)