martedì 23 maggio 2017

strade vecchie e bicchieri vuoti

E così Mr. J per consolarmi di una cosa che vi spiegherò quando brucerà un po' meno, mi ha detto: 

"Chi lascia la strada vecchia per la nuova sa quello che lascia, ma non sa quello che trova".

Credo sia l'unico proverbio che sappia in italiano. Stranissimo sentire un proverbio detto da lui e poi in italiano e poi... Si è aperto un dibattito da tre giorni: io ho sempre pensato che il proverbio fosse un chiaro consiglio di starsene sulla strada vecchia (perché sono pessimista?), lui invece ha sempre pensato che fosse un chiaro invito a buttarsi in nuove avventure (perché è ottimista?). 
Voi come lo vedete sto proverbio?

5 commenti:

Napee ha detto...

Secondo me è un invito a rimanere sulla strada vecchia.

Anonimo ha detto...

Per me è un avvertimento: non sai cosa troverai sul tuo cammino, quindi non rimpiangere il passato e non lamentarti se ti troverai male.
In genere è un invito a ponderare i cambiamenti...
Mentre io, che sono pessimista, non ho mai accettato il "si chiude una porta e si apre un portone"..e se invece si aprisse una finestra?
simona

Bulut ha detto...

Per me è anche un avvertimento a ponderare i cambiamenti... certo, non si sa quello che si trova, ma quando si è costretti a cambiare, la strada vecchia bisogna lasciarla e cercarne una nuova che si confaccia...
Non so esattamente a cosa si riferisca nel caso tuo, ma in ogni caso: in bocca al lupo!

La perfezione stanca ha detto...

Il proverbio in origine vuole proprio sconsigliare dal fare cambiamenti. Un proverbio estremamente conservatore. Ma guardandolo dall'altro lato sai che forse forse.... il marito americano ha l'occhio accorto.

Daniela M ha detto...

Io anche la vedo come te :-)