sabato 3 gennaio 2015

un minestrone di tradizioni

E niente, questa casa è un minestrone di tradizioni. Le calze qui sono per Babbo Natale, in Italia per la Befana, allora noi ricicliamo le calze di Natale che tanto non usiamo perche' sono troppo piccole, per la Befana, che ho deciso di introdurre quest'anno per la prima volta, visto che fino all'anno scorso Joe non sembrava molto interessato alle festività. E a quel punto che fai? Non lo lasci un biscottino alla Befana come a Santa Claus? La nostra Befana, inoltre, dovrà necessariamente venire questa notte visto che martedì qui è un normale giorno lavorativo. E insomma, malgrado il miscuglio un po' casuale di tradizioni e simboli, pensare alla faccia che farà Joe domani mattina, mi fa andare a dormire con un grande sorriso.
Buonanotte (o buongiorno).


4 commenti:

Nicoletta ha detto...

ti sto leggendo da un po e sei bravissima!! te la stai cavando alla grande li!!

mariantonietta ha detto...

Com'è andata?
Quanto mi manca la befana! Non appena bimba sarà più grande introduco la tradizione anche a Lisbona

nonsisamai ha detto...

nicoletta: grazie!!

mariantonietta: bene! dato che da queste parti, di dolci ce ne sono sempre fin troppi ho puntato piu' su qualche piccolissimo giocattolo, uno spazzolino da denti un po' speciale, un succo di frutta che piace a lui, cose cosi', ma lui e' stato felicissimo e ha le idee chiarissime lui. "la befana mangia i biscotti (perche' le abbiamo messo i biscotti del mulino bianco) e babbo natale i cookies" :)
ad ogni modo...che bella Lisbona, ho sempre detto che e' l'unica citta' dove mi trasferirei subito potendo...sogno...

mariantonietta ha detto...

Come ti hanno scritto in tanti è davvero un bimbo dolce dolce :)