giovedì 19 settembre 2013

le traveggole

Ultimamente mi succede una cosa strana. Ogni volta che mi metto a scrivere con la tenda tirata, dopo un po' ho la sensazione che stia piovendo, mi sembra proprio di sentire le gocce, a volte anche i tuoni. Chissa' cos'e' invece. Magari il rumore delle dita sui tasti oppure qualche scoiattolo burlone che gioca sul tetto. Perche' poi quando guardo fuori mi accorgo puntualmente che c'e' il sole e tutto e' uguale a prima.

Possibile che la siccita' texana mi faccia davvero desiderare la pioggia fino a questo punto? Perfino a me che sono sempre stata metereopatica fino all’eccesso e notoriamente odio il brutto tempo? Comincio quasi (quasi) a capire quei texani che quando fa freddo e il cielo e’ grigio si illuminano tutti e ti dicono senza scherzare hai visto che bella giornata e’ venuta fuori?

Allora. Se hai sempre la pioggia vuoi il sole e se hai sempre il sole finisce che vuoi la pioggia.

Si vuole sempre quello che non si puo’ avere, ora ne ho proprio la dimostrazione pratica.  

1 commento:

havasflugilojn ha detto...

ciao! Ti seguo da un po' ma non ho mai commentato :) Io vivo a Seattle...la città più piovosa d'America!! Quindi ti lascio immaginare le mie considerazioni...insomma è così non ci va mai bene quello che si ha :)