venerdì 22 febbraio 2013

ci sono certe cose che ancora

Viene a colazione e le preparo un bel cappuccino. Poi si chiacchera si chiacchera finche’ si fa ora di pranzo. Allora, le dico:

- Guarda, se ti va, ti offro una pasta…


- Certo, grazie! Posso chiederti un favore pero’? Ti scoccia se mi preparo un altro cappuccino nel frattempo? Ho un sonno...

Ma no, figurati.

Su un fornello la pasta e sull'altro il caffe'. Che profumino invitante, ora vomito.

Avevo sentito delle storie, ma non ci avevo mai creduto fino in fondo. Insomma, in tutti questi anni io una persona che accompagna davvero la pasta col sugo con mezzo litro di cappuccino bollente non l'avevo ancora conosciuta. Adesso si' che mi sento completa come expat.

5 commenti:

Clara V ha detto...

oh, bleah!

nuvola-colorata-di-rosa ha detto...

Perche', non lo sapevi?
Fuori dell'italia e' un trend.
Ho visto cose in Europa centrale... tipo persone che vanno A CENA alle cinque e prima mentre aspettano ordinano il cappuccino... pero' devo ammettere che cotali persone erano si' dell'europa dell'est, ma stanziate in america da vent'anni.

Ho sempre pensato: ma come e' possibile? Un po' di ordine nel mangiare no?

Inoltre:
Mia nonna la sera cenava col caffelatte. E pane. Ma niente altro. Ecco, mi sembra piu' normale.

[Bulut]

Speranza ha detto...

Non si può sentire una cosa del genere! Figuriamoci vederla!

Elisen ha detto...

io faccio prevenzione in classe pregandoli di non bere cappuccio con pizza o pasta almeno quando sono in italia per pieta' dei commensali :) domani parto!

dm ha detto...

bleahhhh ;)