venerdì 18 gennaio 2013

ingiustizie

Ho saputo una cosa l’altro giorno e l’ho messa subito via, forse sto cominciando ora a digerirla.

Ho chiesto a una maestra spiegazioni del comportamento un po’ strano di una bambina. Non capivo se fosse cosi’ insicura come diceva o se le piacesse fare questo gioco di far finta di non essere capace a far nulla. Perche’ chiaramente e’ in grado di fare tutto quello che chiedo senza nessun problema.

E’ venuto fuori che e’ stata tolta ai genitori per maltrattamenti ed e’ stata affidata ai nonni paterni giusto una settimana prima dell’inizio della scuola. Ha solo cinque anni. Recentemente la mamma aveva promesso che sarebbe andata a passare qualche giorno con lei, lei aspettava e aspettava, ma la mamma non e’ mai arrivata. Allora ha visto che I nonni erano tristi e ha cercato di fare lei coraggio a loro:

- Non dovete essere tristi, e’ meglio, cosi’ almeno possiamo chiamare il papa’…

Mi si e’ spezzato il cuore. Poi continuando a parlare con la maestra, ha continuato a spezzarmisi sempre di piu’. C’e’ anche un’altra bambina in classe, con una storia molto simile e io non lo sapevo. E’ stata proprio abbandonata lei e la sta tirando su un nonno con la sua seconda moglie che non ha mai avuto figli e che le sta dando davvero tutto quello che ha come una mamma. Due casi su quattordici bambini.

Ho visto diverse brutte storie purtroppo in questi anni a scuola e a volte mi chiedo, ma se i bambini ricchi, quelli che sembra davvero abbiano tutto, sono messi cosi’, fuori cosa succede?

C’e’ ingiustizia piu’ grande al mondo? Gente che farebbe (e fa) qualunque cosa per avere un figlio e gente che ne ha uno meraviglioso e lo butta letteralmente via.

6 commenti:

Marica ha detto...

:-(

purtroppo ce ne sono tante di storie tristi :-(
per fortuna spesso trovano qualcuno che li ama :-/
ma deve essere veramente brutto sentirsi cosi' "trascurati" dai genitori ;-/

nuvola-colorata-di-rosa ha detto...

Mamma mia, che brutta situazione...

Sai che (almeno finora) non ho mai avuto esperienza diretta di bambini in queste situazioni di abbandono? Qui la gente e' decisamente piu' povera (anche se ci sono pure qui i moooolto benestanti) ma, almeno per quanto vedo, di solito hanno un amore grandissimo verso i bambini. Estremi di questo tipo non ne vedo, nemmeno tra la gente meno abbiente.
Una riflessione che mi martella la mente in questi casi e' che qui il senso della famiglia e' ancora forte, mentre in America (di cui non ho esperienza diretta, ma sento cio' che mi ha raccontato mio marito) tutto e' molto piu' allo sbando. Se mi metto a scrivere quello che mi ha raccontato lui dei suoi anni di scuola superiore (trapiantato negli stati uniti dall'est europa), vi si rizzerebbero i capelli. E non era nemmeno in un luogo malfamato.

[Bulut]

Sabina ha detto...

Ci saranno un milione di "buoni" motivi per maltrattare o abbandonare un bambino.
Ma ai miei occhi nessuno di questi appare come un "buon motivo".

ero Lucy ha detto...

Da quando conosco Marica e la sua storia penso che ci sia una possibilita' anche per questi cuccioli cosi' sfortunati.

Rita ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Rita ha detto...

Stavo scrivendo che molte coppie non riescono ad averne... le ingiustizie della vita! (ma tu lo sai anche fin troppo bene)

Purtroppo credo che molti adulti di oggi siano dei grandi bambini, non conoscono la parola sacrificio e tantomeno responsabilità :-( che poi un bambino implica sacrifici e responsabilità, ma quanto ci ripaga? Un sorriso, una carezza, tutto l'amore che ci donano... sono senza valore.

Rita