mercoledì 26 dicembre 2012

cosa ho trovato sotto l’albero

Il piccolo Joe e’ nato proprio poco prima di Natale e da quando c’e’ lui queste feste hanno tutto un altro significato per noi. Anche quest’anno, dicembre e’ stato un periodo splendido, pieno di giochi e di sorprese [qualcosa qui] e pensavamo che sarebbe stato splendido fino all’ultimo momento, che saremmo stati tristissimi di vederlo passare questo Natale.

E invece. 

A volte succede che sei talmente convinto che le cose vadano in una certa maniera che non ti poni nemmeno il dubbio di trovarti di fronte a una situazioneIMG_20121225_143942 diversa. E’ cosi’ che ti sorprendono di solito le cose peggiori della vita, quando meno te lo aspetti, quando credi di avere tutto sotto controllo e invece sei ancora piu’ vulnerabile perche’ totalmente impreparato.

Insomma, un giorno prima di Natale abbiamo avuto una gran brutta sorpresa. Di quelle che il primo istinto sarebbe cancellare tutto e raggomitolarti sotto a un piumone per uscirne due o tre o anche quattro giorni dopo. Ecco quel tipo di brutta sorpresa.

Poi pero’ succede una cosa strana, per la prima volta affronti la situazione da genitore, non da individuo. E allora ti chiedi… ma a cosa serve fare cosi’? Che cos’e’ che voglio? Posso avere quello che voglio? In questo caso no purtroppo, pero’ posso non peggiorare le cose, anzi devo.

Cosi’ ti tiri su, non pensi di farcela, ma lo fai e ci riesci perche’ pensi alla sua faccia e ti dici che non importa cosa sia successo, anche quel giorno avrai almeno un attimo di felicita’ guardando quella faccia.

Ed e’ proprio cosi’ e passi un Natale che a guardarlo da fuori sembra quasi perfetto.

Anzi forse lo e’, perfetto. Il pomeriggio di Natale arriva perfino la neve e a Dallas e’ davvero un evento storico. Pura magia.

E anche questo Natale e’ andato, la tristezza c’e’ e restera’ sotto la pelle a lungo, ma si guarda avanti e si sorride nonostante tutto perche’ di motivi per sorridere ce ne sono ancora tanti e c’e’ qualcuno che ce lo ricorda in ogni momento.

11 commenti:

Marica ha detto...

uhm
mi spiace per la brutta sorpresa e mi spiace che non puoi avere quello che vuoi... ma voglio sperare che tu possa!
cioe' non so di cosa stiamo parlando, ma a volte si aprono porte all'improvviso oppure si fanno strade diverse e quello che si vuole arriva.... oppure altre volte arriva l'illuminazione e si capisce che quello che si voleva davvero era tutt'altro.

beh, cmq motivi per sorridere ce li hai, e lo sai :-)
buon natale!

nonsisamai ha detto...

grazie marica, sei sempre dolcissima.

Silvia ha detto...

un abbraccio...

dolcedisale ha detto...

Di sorrisi ne avrete ancora tantissimi, è questa la cosa meravigliosa!

ero Lucy ha detto...

Oh. Spero nulla di serio. Un grande abbraccio.

Crazy time ha detto...

mi dispiace :(

Rabb-it ha detto...

Un abbraccio.

70millimetri ha detto...

Non potevo che commentare con un mito americano tanto caro ai cinefili:

"L'importante non è come colpisci l'importante è come sai resistere ai colpi come incassi e una volta che finisci al tappeto hai la forza di rialzarti… così sei un vincente!"

Rocky Balboa

Zion ha detto...

spero tanto superiate qualunque difficoltà e tristezza che vi si ponga davanti. Stringetevi e fatevi forza!!! abbracci.

nuvola-colorata-di-rosa ha detto...

Cara Nonsisamai, non so cosa ti sia successo ma spero che tu/voi riusciate a superarlo.
Io esco da una batosta pure niente male (e neppure so se ne sono uscita davvero), per questo mi sento di dirti che, per quanto brutta sia, riuscirai ad affrontarla.
Ti sono vicina,

[Bulut]

Giuliana ha detto...

Nonsisamai mi dispiace ... e so come ti senti. Purtroppo la vita non è sempre come si vorrebbe che fosse e dobbiamo essere pronti ad affrontare tutto quello che ci viene dato e tolto. Il Natale è un periodo speciale, c'è un'atmosfera particolare... ma il calendario della vita non guarda le date per darci o toglierci delle persone care, per metterci alla prova...
Forza e coraggio.
Ci sono tante cose per cui vale la pena sorridere e ringraziare per aver avuto la gioia di condividere il nostro cammino con le persone a noi care, per un tempo...
Un abbraccio.
Giuliana.