mercoledì 8 agosto 2012

family planning

Con la mia storia personale, mi ha sempre fatto impressione vedere in farmacia il reparto ‘family planning’. Come se si potesse davvero pianificare una cosa cosi’ enorme, un minuscolo istante che ti cambia la vita e che di fatto crea la vita. In realta’, la maggior parte delle persone che molto spesso non sanno nemmeno quanto sono fortunate, possono programmare anche questo.

Come una mia amica, venticinque anni, due bambini. Fin qui ha pianificato tutto come voleva e ora il suo problema e’ prevenire l’allargamento della famiglia. Mi raccontava che quasi tutti i metodi anticoncezionali le creano degli scompensi fisici, tranne uno molto costoso, novecento dollari. Dato che il costo di una vasectomia con la sua assicurazione e’ di seicento, lei e il marito hanno optato per questa seconda scelta. La vasectomia e’ un’operazione reversibile, mi spiegava, ma tornare indietro e’ piuttosto costoso. Difficilmente riusciranno a mettere insieme novemila dollari, se non sono riusciti a racimolarne novecento.

Ecco, mi ha lasciato male questa storia. Guarda te se una giovane famiglia deve prendere certe decisioni sulla base del risparmio.

5 commenti:

Marica ha detto...

gia'... io mi trovo esattamente all'opposto, ma anche io nella situazione in cui l'allargamento della famiglia e' dettato dai costi e dalle spese :-/

ed e' triste....

nonsisamai ha detto...

ti capisco marica, sono stata e magari saro' in futuro nella tua stessa situazione, non e' semplice...

ero Lucy ha detto...

Si effettivamente non mi sembra si possano mettere sullo stesso piano... Pero' certo, la situazione fa riflettere. Ma astenersi e' anche piu' economico :D
si vabbe' era una battuta.

Dalailaps ha detto...

Ciao Nonsi! Passa da me: ti ho nominato per un Award.
Buona giornata! :)

Moky ha detto...

Penso che la decisione di allargare una famiglia sia (quasi) sempre dettata da fattori economici, in tutti i paesi dove e' possibile farlo. Perche' avere un figlio costa, dall'inizio alla fine, quando se ne vanno e si fanno una loro vita.
Moltissime amiche, anche piu' giovani di me, hanno deciso di farsi legare le tube in concomitanza della nascita del figlio che avevano deciso fosse l'ultimo... l'assicurazione di solito copre la spesa, che se fatta in quel momento costa meno che se fatta "dopo"... Noi abbiamo optato per la vasettomia, dopo 16 anni in cui sono stata io la responsabile contraccetiva... Ma come io ero assolutamente sicura di aver finito...

(e entrambe le procedure di "reversing" la legatura delle tube e della vasectomia NON sono coperte dalle assicurazioni, mentre il farlo lo e' .)