mercoledì 11 luglio 2012

poi cambia il modo

Tornando, mi immaginavo di trovare piu' o meno tutti i miei amici italiani sulla rotta del matrimonio e dei figli e invece sono diventati recentemente quasi tutti single. E felici! Belli dentro e fuori, alleggeriti, consapevoli. Mi raccontano delle storie fantastiche, mille avventure. Si buttano ma senza ansia, lasciano fare molto di più al caso e vengono premiati. Giocano con il presente e il futuro con molte meno paure di prima, si prendono il bello della situazione perchè ora, a trent'annni suonati, dopo essersi crogiolati per benino in tutto il brutto che c'era in giro, hanno imparato che del bello c'è anche li', nel posto esatto in cui si trovano e che si può imparare a ridere di tutto. Hanno coraggio. 
E io sono convinta che quando ti senti cosi' è perchè la vita ti sta preparando qualcosa di buono. 

4 commenti:

Anonimo ha detto...

bello vedere che l'italia non e' solo il paese dei giovani senza speranze, delle generazioni perdute, della disoccupazione e della fuga.

valescrive

70millimetri ha detto...

Da single trentenne ne dico una cattiva: non è che i tuoi amici hanno incominciato a indorarsi la pillola come fanno i quarantenni soli? ;)

nonsisamai ha detto...

Vale: io vedo tanti miei coetanei indipendenti e impegnati, con mille interessi. E giustamente non hanno voglia di rinunciare a quello che si sono costruiti in nome di una relazione che poi magari non funziona. Poi si, in Italia ci sono mille problemi ma mi sembra che a questa età abbiano imparato molto meglio come affrontarli. I primi anni di lavoro sono più duri.

nonsisamai ha detto...

70 mm: può darsi benissimo, ma a volte penso che forse il segreto della felicità sta tutto lì :)