lunedì 9 gennaio 2012

i segreti di slipino

Passa ventiquattro ore al giorno con me e non succede niente di niente, poi gioca con il padre per venti minuti e decide che e’ arrivato il momento di cominciare a camminare.

Lo porto all’asilo dopo le vacanze e per prima cosa quando vado a prenderlo, la maestra mi dice ‘ma non mi aveva detto che ha cominciato a camminare!’.

Gia’, forse perche’ non lo sapevo.

Sono passati sette giorni e ancora non gli ho visto fare nemmeno un passo.

Forse ha paura che se scopro che sa camminare, non lo prendo piu’ in braccio. E, detto fra noi, fa molto bene ad avere questa paura.

6 commenti:

Zion ha detto...

è un dritto! ;-)

caterina ha detto...

ciao ema, scusa ma questa tua disavventura di vita la sto trovando esilarante.. io ho dei muscoli alle braccia che Michelle Obama manco se li sogna, mia figlia e' stata ribattezzata la bimbabomba, quindi ai primi passi bye bye lo stare in braccio! baci

Gio ha detto...

Hai capito Slipino :D

lajules ha detto...

Anche qui Mr. Pudding ha cominciato a camminare! Ma si e' allenato esclusivamente con la nonna, che prendeva per le mani e trascinava per tutta la casa. Cmq sappi che prima camminano prima iniziano a cadere di brutto! In bocca al lupo!

Spiessli ha detto...

Congratulazioni a Slipino che nel suo piccolo fa già passi da gigante!

nonsisamai ha detto...

dico solo che e' da quando aveva tre mesi, che quando vuole attirare l'attenzione fa finta di tossire.

lajules: oh no, a questo non avevo pensato in effetti...