giovedì 10 novembre 2011

illuminazioni linguistiche

Avete presente quando una cosa non vi torna, ma non ve ne preoccupate piu’ di tanto? Ecco, il titolo “Qualcuno volo’ sul nido del cuculo”, non mi e’ mai tornato, ma non mi sono mai presa la briga di analizzare la questione. Anche dopo aver visto il film, non ho mai capito bene che senso avesse. Solo stamattina, a colazione -la colazione, come la doccia, e’ ovviamente tempo di riflessioni sconcusionate- ho avuto l’illuminazione.

“One flew over the Cuckoo’s Nest”

“Cuckoo” e’ il nome di un uccello, il cuculo certo, ma significa anche “matto”, senza sapere questo il titolo non ha davvero senso! Come ho fatto a non arrivarci prima!

Sicuramente e’ una cosa che sapevate benissimo, ma in caso contrario, ho pensato di condividere questo momento di immensa soddisfazione con voi. Va bene, sto esagerando (il film e’ del ‘75…), ma e’ davvero divertente quando capita di scoprire queste piccole cose della lingua a cui non avevi mai pensato. E’ che non succede subito, ci vuole un po’ di tempo, e’ un processo graduale, e’ questo il bello. E se per caso avete qualche altra curiosita’, qui trovate qualcosa di piu’ a riguardo. 

E ora che ho finito la mia colazione, me ne posso andare a lavoro tranquilla e illuminata.

 

9 commenti:

Marica ha detto...

quindi quello che noi chiamiamo "orologio a cucu'", che in inglese e' Cuckoo Clock, sarebbe l'orologio del cuculo? :-/

Lucy van Pelt ha detto...

Continuo a sostenere che le traduzioni dei titoli dei film e i doppiaggi sono ASSOLUTAMENTE da riconsiderare! Grazie!

spiessli ha detto...

Grazie dell'info, non lo sapevo mica.
*me 'gnoranta*

E adesso inizierò a inddagare su altri titoli bizzarri...

Zion ha detto...

me l'avevano già detto, ma fa piacere trovare conferme!

Ali ha detto...

Non lo sapevo... ma non mi ero mai posta la domanda!! Essendo un film ambientato in manicomio, credevo che il titolo senza senso fosse "sensato".

Un caso in cui la traduzione alla lettera del titolo non ha senso. COme invece l'avrebbe avuta "The eternal sunshine of the spotless mind" tradotto in "se mi lasci ti cancello"
!??!?!?! (Che ritradotto sarebbe "If you leave me I GATE you")

muahuahauhauhauhuha

pitito ha detto...

Secondo me questa rende bene l'idea: « Ieri è storia, domani è un mistero, ma oggi è un dono e per questo si chiama presente. »

nonsisamai ha detto...

marica: non mi stupirebbe...

lucy: d'accordo

spiessli: poi pero' raccontaceli :)

ali: "Essendo un film ambientato in manicomio, credevo che il titolo senza senso fosse "sensato"
:))

pitito: ??

cowdog ha detto...

non ci avevo mai pensato, ma ancheperche' il film non l'ho mai visto (so vagamente di che tratta). pero' anch'io ho di queste illuminazioni ritardate, da quando sono costretta a parlare inglese per il 90% del tempo (ovviamente ora non me ne viene in mente manco una, ma sono all'ordine del giorno).
per quanto riguarda l'orologio a cucu **tira fuori l'occhialetto da maestrina della penna rossa** certo che si': e' l'orologio del cuculo. nel nord italia il cuculo viene popolarmente anche chiamato cucu (c'e' una canzoncina che cantavo da bambina e che ora canto al tappo che per l'appunto narra di un cucu che fa il nido a primavera)

Anonimo ha detto...

colazione+post sul blog+inserito anche su fb!
Sei grandissssima!!
Francesca