mercoledì 1 settembre 2010

gesu’, in soldoni

Il bello di insegnare in una scuola cristiana e’ ricevere in regalo il disegno di una bambina di prima elementare, dove si vede un bel paesaggio con il sole e i fiorellini e Gesu’ Cristo sulla croce con un fumetto che gli esce dalla bocca e dice:

- I will be ok.

11 commenti:

dancin' fool ha detto...

uh mamma, mi aizzerò l'ira dei cattolici, ma i miei ricordi più "tristi" della mia giovinezza sono legati proprio al catechismo e alle ore di religione a scuola....

aiut.

Elisen ha detto...

fantastico!l'ottimismo americano sempre e comunque!!

Ginevra ha detto...

non so perchè ma trovo la cosa vagamente inquietante...

cowdog ha detto...

caspita, gesu' cristo e' proprio onnipresente.
cioe' io da bimba non avrei mai disegnato una cosa del genere, a meno che non fosse per l'ora di religione, e magari per occasioni particolari (la pasqua, per l'appunto).

nonsisamai ha detto...

dancin: a me piaceva il catechismo, credo. probabilmente non piaceva al malcapitato che doveva rispondere alle mie duecento domande.

elisen: e' quello che ho pensato anch'io!!

ginevra: chissa' perche'...

cowdog: nemmeno io, redo non mi sarebbe proprio mai venuto in mente.

Gio ha detto...

Io ho frequentato una scuola di CL.
Esperienza pessima: un disegnino simile sarebbe stato giudicato bestemmia, mentre perfino io lo trovo graziosissimo.

Marica ha detto...

e' carinissima sta cosa :-)

nonsisamai ha detto...

gio: forse e' proprio questa la differenza con i cattolici. vedo che i miei colleghi trasformano la religione in qualcosa di divertente e 'cool' non punitivo per questo poi vengono fuori disegni a piacere come questo (che anche sforzandomi non riesco a capire come possa essere blasfemo).

Gio ha detto...

La gerarchia trasforma qualsiasi cosa di diverso dalla deferenza in irriverenza.
Spero che il grande padre, se esiste, sia un po' piu' cool ;-)

Un caro saluto

Gio

usadifranci ha detto...

i love bambini. e la loro innocenza!

suibhne ha detto...

io sto per cominciare a insegnare in una università cattolica e qualcosa mi dice che i miei ventenni saranno assai meno candidi...