giovedì 26 novembre 2009

un altro giorno del ringraziamento

E cosi’ e’ arrivato anche un altro Thanksgiving. Si carica la macchina e come ogni anno si va via per qualche giorno. Amici, parenti, tacchini, dolci, pane fatto in casa… mi ricorda molto il nostro modo di festeggiare il Natale. Penso al nonno del Far West. Sara’ il mio primo giorno del ringraziamento senza di lui e mi machera’ molto, come a tutti, ma bisognera’ farci l’abitudine a questa assenza, e’ cosi’ che va purtroppo. Penso all’anno scorso, quando nel giorno del ringraziamento, non mi sentivo per niente grata. E poi penso alla borsa che ho trovato ieri sera nell’armadio mentre preparavo la valigia. Era la borsa che usavo in quel periodo ed era piena di cianfrusaglie, come se l’avessi abbandonata in tutta fretta in favore di una nuova, cosa che nell’eventualita’ non mi stupirebbe affatto. Dentro niente soldi pero’. Solo un paio di penne, un burro cacao mezzo sciolto e medicine di tutti i tipi, prescrizioni, biglietti da visita dei piu’ diversi specialisti -nomi fin troppo familiari come vecchi amici che non vedi da un po’…-, ricevute dei vari dottori, fogli dell’assicurazione. Un piccolo tuffo nel passato, un brutto passato. E alcune cose sono ancora piuttosto lontane dalla perfezione, e forse lo saranno sempre, pero’ la differenza e’ che ora sto bene, mi sento bene e, se quelle cose non sono ancora cambiate del tutto, sono cambiata io, e’ per questo che mi sento riconoscente questa volta.

Buon giorno del tacchino a tutti!

3 commenti:

fusis ha detto...

a volte temo il ritrovamento di vecchie borse....non so mai cosa ci potrei trovare, soprattutto se so che le ho usate in periodo "delicati". A volte invece mi riemoiono di gioia perchè penso di essere stata brava a saltare gli ostacoli e a continuare a correre ;)!..pensa quante emozioni e cose contengono le borse....

fabio r. ha detto...

free al turkeys!!!!

ragazza perbene ha detto...

leggere questo tuo post sul 'giorno del ringraziamento' mi fa venire una voglia assurda di vivere le festività e le usanze americane, forse ho visto troppi film e serie televisive;9.
comprendo la commozione ricordando tuo nonno, anch'io ho amato molto il mio e mi manca ancora oggi. Un bacione.