giovedì 26 marzo 2009

obama tutti i giorni

La verita' e' che e' un piacere ascoltare ogni giorno le notizie su Obama. Ovvio, i problemi sono ancora la', ma io vedo la buona fede nelle azioni che ha intrapreso da quando e' diventato presidente, vedo la volonta' di tenere fede alle promesse e soprattutto vedo il famoso cambiamento di cui ha parlato per mesi un po' su tutti i fronti.
Oggi, per esempio, ha tenuto il suo primo Town Hall Meeting interattivo, aprendo alle domande provenienti dalla rete. Ne sono arrivate 104.000 e sono state tutte pubblicate istantaneamente in modo che gli utenti potessero vedere le domande degli altri e fossero incoraggiati anche a interagire fra loro.

"Quando correvo per la Presidenza, ho promesso che avrei aperto la Casa Bianca agli americani. [...] E non vedo l'ora di ricevere le vostre domande e ascoltare i vostri pensieri e le vostre preoccupazioni perche' quello che e' importante per voi e le vostre famiglie, e cio' su cui ci si concentra qui a Whashington non sono sempre la stessa cosa."

Dov'e' un altro politico che si rivolge alla gente in questo modo? Che, senza nessun giro di parole, dice come stanno le cose riguardo la politica stessa e i suoi giochi di potere?

N.B. Qui trovate un po' di riferimenti alla notizia (CNN, NYT, sito della Casa Bianca) . La breve traduzione del discorso l'ho fatta io perche' non ho trovato nulla a proposito sui giornali italiani, spero vada bene, qui c'e' il transcript completo in inglese.

17 commenti:

MiKo ha detto...

E va bene. Devo dire che rosico per il fatto che voi avete Obama?
Rosico.
L'ho detto.
Uffa.
Qui sarebbe già da tempo stato bruciato sul rogo come comunista.
O come eretico.
Ma perché quando ero in Texas c'era Bush e in Italia Prodi e ora che sono qui, c'è Berlusconi e lì Obama? Forse dovrei andare su Marte...

dilaudid ha detto...

credo sia la politica che debba tracciare la strada, basta con la politica che va incontri ai problemi della gggente! fossi in obama telefonerei a tutti gli americani per ricordare che vivere non è la macchina nuova e i saldi di fine stagione ma che esiste un bene comune. intanto votatemi, vi telefonerò a casa al più presto.

Ali ha detto...

Il problema in Italia non è la Destra o la Sinistra.
Il problema è che da entrambe le parti non ci sono persone giovani e valide che vogliano fare veramente politica.

Io sono orgogliosa e fiera di arrivare in un paese in piena rivoluzione. E soprattutto piena di fiducia.

Magnolia Wedding Planner ha detto...

sì mi ispira positività questo uomo..speriamo bene non solo per l'america ma per tutto il mondo!

concordo con Miko..rosico anche io..

Bacio bella
Silvia

nonsisamai ha detto...

volevo dire che anche per me essere contenta di vedere un politico in tv tutti i giorni e' una completa novita' :)

nonsisamai ha detto...

ah! e poi volevo anche dire qui, com'e' naturale e giusto, si finisce sempre a parlare dell'italia, ma io volevo solo farvi sentire un pochettino l'atmosfera che si respira anche perche' di queste cosiddette piccole cose non si occupano molto i giornali stranieri.

buona giornata!

nonsisamai ha detto...

dilaudid: non so se hai mai ascoltato i vari discorsi di obama o letto qualche suo libro, ma il suo messaggio e' tutto incentrato sui valori. lui stesso, che avrebbe potuto arricchirsi facilmente come avvocato, scelse di occuparsi degli emarginati.

nonsisamai ha detto...

ali: ti auguro davvero di fare una bella esperienza come quella che sto facendo io :)

peppermind ha detto...

Come hai detto tu, Nonsisamai: farà i suoi errori, avrà i suoi limiti, certo.

Però ha le palle grosse come una casa, via.

Emanuele Cauda ha detto...

Obama mi piace sempre di piu'. Chi lavora con lui e soprattutto per tutti coloro che vivono negli Stati Uniti....un pelino meno, sempre un pelino meno.

dilaudid ha detto...

siamo tutti aggrappati ad Obama. il fatto che abbia avuto 104.000 domande non mi esalta, questo contatto presunto con i cittadini mi fa sorridere. il lavoro non esiste più, la forma famiglia peggio, la religione intesa al modo occidentale fa ridere, la laicità fa ridere, spero tanto inizi un cammino che sarà per forza lungo

fabio r. ha detto...

mi accodo mesto mesto ai rosicamenti... oddio, in effetti anche re silvio, nella sua magnanimità, vorrebbe far venire tutti gli italiani al parlamento, tanto i politici lì non contano più! parlamentari

eccemarco ha detto...

sai che sono un obamiano convinto :)

mi esalta moltissimo sapere che c'è. rappresenta un nuovo ideale di politica, da terzo millennio. apre la porta alla discussione. davvero grandissimo.
il suo esempio va al di là, comunque: la lezione è che se lui apre la discussione accettando cosa vogliono e cosa desiderano gli americani, tutti si sentono responsabilizzati a dare il meglio, e l'intera discussione politica si innalza. dal barbiere fino ai discorsi tra amici, siccome un nuovo leader ti fa sentire che le tue idee contano, ti sentirai responsabilizzato a ragionare e a dividere la responsabilità sulla direzione da prendere. L'idea del sito www.change.org è stata fantastica. Obama ha chiesto a tutti gli americani di proporre idee per cambiare l'america. Per le prime 10 (piu' votate) ora saranno supportate dal governo e faranno parte dell'agenda politica della casa bianca. E gli americani mi hanno sopreso, sono venuti fuori con idee veramente molto valide.

un leader mi ha insegnato:

"If you can have everbody in your group agreeing on the decision process, the solution might be not perfect, but they can't complain, because it has been co-created".

"Se fai in modo che tutti nel gruppo siano d'accordo sul processo di decisione, la soluzione potra' non essere perfetta, ma non potranno lamentarsi, perché è stata creata da tutti".

la prendo come una gran lezione.
grazie per il post!

nonsisamai ha detto...

emanuele: dici?

fabior: non mi stupisco

ecce: grazie a te. si, ci sono tante cose considerate minori come anche questa qui che citi tu che danno proprio la sensazione di un cambiamento che e' o potra' essere prima di tutto culturale. speriamo!

palbi ha detto...

mmh...io l'altra sera non sono rimasto troppo favorevolemente impressionato. Mi è sembrato + stanco, meno deciso di altre volte. Mi è sembrato crederci un po' meno oppure essersi accorto che è proprio difficile cambiare l'establishment

elfonora ha detto...

Non Si Sa Mai, tu scrivi:"soprattutto vedo il famoso cambiamento di cui ha parlato per mesi un po' su tutti i fronti"; puoi esssere più specifica?. Io ho seguito le elezioni, dagli Stati Uniti, fin dall'inizio e le promesse le ho sentite pronunciare anch'io, ma di fatti ancora non ne ho visti. Obama stesso dice che in un periodo come questo, dobbiamo toccare il fondo prima di risalire. Non metto in discussione Obama, solo quelli che lo elogiano prima ancora di vedere concretamente cosa quest'uomo ha da offrire. Le parole sono vane, se nn lo sappiamo bene noi italiani! I fatti sono quelli che contano, e io non ne ho ancora visti, ma tempo al tempo...tu che invece che li hai visti i cambiamenti " su tutti i fronti"...aiutami a vederli.
Ancora, non voglio iniziare polemiche o altro, davvero. Sono innamorata di questo paese e voglio viverlo al meglio, sto solo cercando di capirlo al meglio in questo momento difficile.

nonsisamai ha detto...

elfonora: ti do il bnevenuto e ti rispondo con un post (lunghissimo!) :)