martedì 17 marzo 2009

e ora ti spiego l'allegria

L'altro giorno mi sono trovata a spiegare a uno studente americano il concetto di allegria. Eh gia' perche' loro questo concetto non ce l'hanno nella loro lingua. Uno puo' essere felice, happy, glad, content, joyful, e tante altre cose, ma a quanto pare allegro proprio no.
Allora dico l'allegria e' una disposizione positiva, un sorridere alla vita e agli altri che non implica necessariamente una vera serenita' o felicita' interiore...

- Ma allora e' una finzione, e' ipocrisia!

7 commenti:

Anonimo ha detto...

vorrei sapere che cosa hai risposto, io sarei rimasta muta e a bocca aperta...

manu ha detto...

mon dieu, ma come sono messi?

gap ha detto...

è più che altro una specie di istinto al cazzeggio ridanciano..

MarKino ha detto...

mmmmh... non sono sicuro di trovarmi con la tua definizione... secondo me e` un po' il loro take it easy, ma piu` brioso, meno passivo....

MiKo ha detto...

Ma "merry"?

Pino ha detto...

L'allegria è felicità, contentezza e gioia, tutte queste cose assieme riempiono il cuore e traboccano esteriormente nel comportamento estroverso, pazzerellone....
Questa potrebbe essere la mia definizione di allegria, sempre più rara, dati i tempi... :)
Ciao
Pino

nonsisamai ha detto...

vi ho risposto con un post :)