lunedì 2 marzo 2009

non siamo tutti come willy il coyote

Questo weekend sono successe due cose.
La prima e' che sono stata invitata a un potluck. Ho detto subito certo, che bello! e poi mi sono resa conto che non sapevo cosa fosse. Cosi' mi sono informata e ora posso aggiungere un'altra parolina alle nostre pseudo lezioni di inglese. Un potluck e' una festa dove ogni invitato porta qualcosa da mangiare. Praticamente ci sono sempre andata ai potluck ma non sapevo come si diceva. Questo qui e' stato molto bello perche' questi amici sono di tanti paesi diversi e ognuno ha fatto qualcosa di abbastanza tipico dalla Cina, alla Francia, al Peru', ecc. Agli stranieri piace stare fra stranieri, ormai l'ho visto.
La seconda e' che ho fatto il solito giro al parco davanti a casa. Passeggiavo completamente da sola con i bracchetti quando ho sentito un rumore come di cani che si azzannano. Ho guardato verso il bosco al di la' del fiume, mezzo vuoto per via della scarsita' di pioggia degli ultimi mesi e mi sono trovata faccia a faccia (con il fiumicello in mezzo, eh) con un coyote. Lui immobile guardava me e io guardavo lui. In quel momento ho pensato mille cose, anche che fosse un lupo. Poi mi sono ricordata che una volta mi hanno detto che il coyote e' come una grossa volpe e allora ho pensato che si', doveva essere proprio un coyote quello li'. Per prima cosa, ho cominciato a indietreggiare continuando a tenerlo d'occhio, poi ho tirato fuori il mio famigerato spray al peperoncino cercando di immaginare come poterglielo spruzzare sul muso prima che ci mangiasse tutti e tre in un boccone e mi sono sentita molto cappuccetto rosso. Anche se avevo stabilito che non si trattava di un lupo, in fondo una grossa volpe in un certo senso e' un po' come piccolo lupo, no? Sono arrivata cosi', finalmente, vicino alla mia macchina, ma ho notato che una signora ignara del pericolo stava correndo proprio vicinissima al coyote che era sempre li' a controllare la situazione. Ho aspettato che arrivasse vicino a me e l'ho avvisata. Lei continuando a correre sul posto per non perdere il ritmo, si e' tolta un attimo gli auricolari, mi ha ringraziato sorridente e e' ripartita tranquilla alla volta del fiume, lasciandomi li' con le mie mille domande e preoccupazioni in testa. La spiegazione che ho ricevuto piu' tardi e' che a quanto pare il coyote non e' quasi mai pericoloso, cioe' lo potrebbe anche essere al limite, e molto, ma ha troppa paura per avvicinarsi alle persone e cosi' i texani non ci fanno nemmeno caso. Beati loro.

11 commenti:

dancin' fool ha detto...

anch'io vedo a volte le volpi (coniglietti, scoiattoli e una volta pure un cerbiatto) vicino a casa - in giro col cane.

a me piace molto 'sta cosa.

quelli che mi "spaventano" sono i cinghiali, che per fortuna non ho mai incrociato di persona me li sento quando corrono tra i cespugli del bosco... brividi.

gap ha detto...

uffa, che noia..
qui ci sono solo stupidissimi umani..
;)

nonsisamai ha detto...

quelli che spaventano me invece sono diversi, ma forse piu' di tutti i normalissimi cani grossi e feroci...

nonsisamai ha detto...

dancin: ma dove vivi? ho sempre sospettato che fossi un po' biancaneve, hehe...

fabio r. ha detto...

ahahaah!! il coyote avrà avuto più paura di te forse....
ma il titolo del post cita per caso questa canzone?

Verde ha detto...

il potluck l'ho praticato molto anch'io, senza sapere come si chiamasse :-))
per il coyate mannaggia, anch'io avrei avuto un bel pò di paura, però immagino che sia perchè non siamo abituati.

tizi ha detto...

il potluck e` stata una delle prime parole imparate in USA, il problema era provare i piatti preparati da alcuni ,non sono mai riuscita a digerire certe ricette , soprattutto i piatti preparati dai ragazzi cinesi...ahime` anch`io ho i miei limiti...

nonsisamai ha detto...

fabior: si! mi piaceva tantissimo quando ero piccola :)

verde: si, ma ce ne vuole a abituarsi...

tizi: io invece trovo che la cucina cinese casalinga sia molto meglio di quella solita dei ristoranti...

Nemo ha detto...

potluck mi mancava. Sai se e' un termine prettamente americano o anche inglese?

Invidio il tuo cielo azzurro!!

nonsisamai ha detto...

cosi' dice wikipedia

http://en.wikipedia.org/wiki/Potluck

benvenuto, mi fa sempre piacere scoprire nuovi italiani all'estero!

dancin' fool ha detto...

ih! ih!

(al momento) sto vicina alla "civiltà", ma in mezzo al verde - abbastanza - e soprattutto su per le pendici di un monte ricoperto di bosco (che è un parco naturale - montano).

ecco qui ;)