lunedì 26 gennaio 2009

la salsa alfredo

Il cibo italiano e' l'unica cosa su cui faccio apertamente la snob. E mi spiace anche per carita', perche' poi la cucina americana mi piace e tanto, ma almeno noi italiani abbiamo l'obbligo morale, secondo me, di dirglielo che non mangiamo tutti i giorni gli spaghetti con le polpette. E' ora di chiudere una buona volta con questo enorme malinteso culturale.
Ecco appunto, dopo due anni, ho deciso di scendere dal mio, chiamiamolo piedistallo dell'italianita', e di provare le famigerate fettuccine Alfredo.
Buone sono buone, abbastanza diciamo, devo ammetterlo, ma la ragione per cui siano, forse dopo la pizza (ammesso che la gente comune realizzi che non viene da New York o Boston ma da Napoli) il cibo italiano piu' conosciuto negli Stati Uniti, rimane per la sottoscritta un mistero imperscrutabile.

23 commenti:

lajules ha detto...

Ho scoperto che la pasta Alfredo e' stata inventata da uno stramaledetto Alfredo di Roma. A Roma c'e' ancora il ristorante, e i turisti americani ci vanno in pellegrinaggio. Lo so per certo perche' ci sono andate due mie ex-colleghe d'ufficio.
La pasta Alfredo non e' male, ma non mi faranno mai assaggiare la variante con petto di pollo e broccoli!

nonsisamai ha detto...

oddio, lo stavo per specificare: niente pollo nella pasta!!

Fabrizio Cariani ha detto...

secondo me la spiegazione e' che gli americani confondono la cultura italiana e la cultura italo-americana.

la posizione da tenere e' che la cultura italo-americana e' ormai una cultura completamente distinta dalla quella italiana (seppur connessa).

fatta la distinzione e' possibile apprezzare la cucina italo-americana. eccetto per il pollo sulla pasta.

fabio r. ha detto...

quoto totalmente Fabrizio. la cultura della modernità USA - un paese senza folklore come dice
Alessandro Portelli - che si inventa delle radici multietniche superando la realtà storicae reinventandosi discendenze (anche gastronomiche) che col tempo si percepiscono reali ed americanizzate..
A livello linguistico un'operazione simile è quella dei Soprano, in cui la lingua pseudo italiana è quella reinventata a Broccolino (Brooklyn) negli anni 50...

Anonimo ha detto...

ma alfredo chi? quello a piazza augusto imperatore? mai sentito parlare di pasra alfredo! qui in irlanda mettono la panna nella carbonara ma almeno non mangiano la pasta con il pollo!!!

Anonimo ha detto...

Pure l'espresso al bar è un'utopia. Per quanto posso cerco di evitare il cibo pseudo-Italiano ma se mi vien voglia di pizza dopo un po', mi accontento. Non essendo una che si accontenta facilmente ho cercato e trovato una pizzeria/panineria gestita da una mia compaesana (quindi Milanese) che la pizza e l'espresso li fa come Dio comanda (a Los Angeles..se volete l'indirizzo..)
Rox

manukag ha detto...

aprendo il commento volevo portare la mia personale esperienza, quando a dublino la mia ospite mi ha presentato una pizza con pezzi di ananas e mais sopra (nella stessa pizza); il problema é che antorra ha riaperto una ferita che ancora mi fa male.
ho speso ore della mia vita, energia, sangue, sudore... per spiegare ai francesi e alla mia collega africana che nella carbonara NON ci va la panna e che se vogliono ce la possono mettere che ci sta bene, ma non é la carbonara.
niente. non so cosa gli dia fastidio nell'ammettere questa cosa, ma non l'accettano, anche se a dirla é un'italiana che mangia la carbonara da anni e anni e sa molto bene com'é fatta perché é una delle paste piu' divine nel mondo.

nonsisamai ha detto...

sulla carbonara (o pasta breakfast come la chiamano i miei amici qui per via del bacon e delle uova) si entra pero' in un terreno vischioso perche' a me e' capitato di avere la stessa conversazione sulla panna anche con degli italiani, credo dipenda dalle regioni...

e.l.e.n.a. ha detto...

concordo con te che il "panna sì/panna no" sulla carbonara, è oggetto di discussione anche in italia. e persino in taluni ristoranti la carbonara la trovi con la panna, anche perché un po' di anni fa c'è stata l'invasione "pannica". tipo quella che avvenne anche con la famigerata rucola.

io ricordo ancora con orrore un pranzo in inghilterra in cui per "far felici" noi italiani ci somministrarono una pizza gommosa con sopra degli spaghetti vermiformi bianchi e collosi. bleah!

tizi ha detto...

Io la variante pollo e broccoli l`ho mangiata...NO COMMENT!!!
In ogni caso dopo aver visto in un ristorante una signora mangiare la pepata di cozze con patatine fritte e una salsa non identificata beh , non so piu` dove finiscano i confini della ...decenza culinaria!

Anonimo ha detto...

il fatto e'che se si ammette l'uso della panna nella carbonara si arriva al punto di vedersi servire una carbonara con i funghi!!! giuro!!! panna e funghi... nella carbonara!!! nemmeno mi ricordo piu se c'era l'uovo!!! sapete lo shock...

Anonimo ha detto...

devo confessare che provo un piacere abbastanza perverso nell'ammonire i conoscenti americani che la 'pasta alfredo' non esiste in italia. le reazioni che ottengo in generale sono, come diciamo qua, priceless!!!

cowdog ha detto...

emmequadro, anch'io pensavo che le fettuccine alfredo fossero un'invenzione degli americani, ma mi associo a lajules per ammettere (purtroppo) che le fettuccine sono state inventate qui http://www.alfredo-roma.it/
solo che nessuno se le fila, dato che si tratta di pasta con burro e parmigiano. vaglielo a dire che questo per noi è il classico piatto che si fa quando il frigo è vuoto.

cowdog ha detto...

e comunque anch'io sono terribilmente snob e dal cibo italiano nella variante estera mi tengo alla larga. purtroppo, mio malgrado, l'anno scorso negli states dei nostri amici hanno organizzato un surrogato di cena italiana per i loro amici e me la sono dovuta gustare in silenzio. menu? dei ravioli da mezzo chilo l'uno conditi con il sugo con le polpette (che io non avevo mai mangiato), mozzarella insipida e caffé preparato con la moka usando il caffé da 'Filterkaffee', come lo chiamano qui in germania - terribile.

Anonimo ha detto...

Pensate a me che ho promesso a degli amici Texani una vera cena Italiana e mi toccherà fargliela sta cena altrimenti non mi daranno pare..Avete consigli?
Rox

Anonimo ha detto...

pace..prr ho sbagliato..
Rox

nonsisamai ha detto...

e.l.e.n.a e cowdog: massima solidarieta'. non sapete quante volte mi e' successo, non solo qui. siccome sei italiano, ti propinano le cose piu' allucinanti e ti tocca anche far buon viso a cattivo gioco. cioe' l'idea e' gentilissima e apprezzabile, davvero, pero' perdente ammettiamolo. io da straniera non cucinerei mai che ne so la paella a uno di valencia, si va incontro a disastro quasi certo.

tizi: coraggiosa!

antorra: he gia' da cosa nasce cosa...e' per questo che non vado mai nei ristoranti italiani.

emmequadro: esiste, ma non e' nulla di che' in confronto al resto...

rox: invece secondo me te la caverai benissimo, basta poco per farli felici all'inizio quando non sono abituati. gia' solo un bel sugo al pomodoro fresco ben fatto puo' essere vincente secondo me. e' che qui vedo che quello che manca davvero e' la semplicita': tutto e' talmente elaborato che con una cosa velocissima, perfino una pasta aglio e olio li mandi in paradiso. fammi sapere poi!
(se sei a corto di idee lei e' bravissima: http://caffeinefor2.blogspot.com)

Baol ha detto...

Amica mia...anche io, ogni volta che vedo la pubblicità del magic bullet mi chiedo sempre cosa azzo fossero 'ste fettuccine Alfredo...

Anonimo ha detto...

Spero vivamente di mandarli in paradiso...Uno in particolare...;-)
Rox

Aelys ha detto...

Io mi sono guadagnata il soprannome di "fondamentalista gastronomica" quando a una cena di lavoro ho urlato a tutti che il cibo che stavamo mangiando non era più italiano di quanto io non fossi pakistana. Era una robaccia a base di fettuccine, salsa alfredo e petto di pollo alla parmigiana, tutto insieme nello stesso piatto. E vogliamo mettere i calamari fritti da intingere nella salsa "marinara", che altro non è se non sugo di pomodoro con basilico?

tam ha detto...

A Los Angeles sono stata a mangiare da TERRONI...
Non ridete per il nome, anzi prendete la lasagna... è favolosa!

Anonimo ha detto...

A Los Angeles sono stata a mangiare da TERRONI...
Non ridete per il nome, anzi prendete la lasagna... è favolosa!

nonsisamai ha detto...

bevenuto, tam :)
e' in arrivo a breve un altro post culinario....