mercoledì 30 luglio 2008

spiegateglielo voi, per favore

Sono ancora le undici del mattino e ho gia' i dubbi esistenziali. L'errore e' stato intrattenermi appena sveglia con la mia amica filosofa. Si chiaccherava come al solito dei suoi fidanzati e pare che quest'ultimo sia uno piuttosto in gamba finalmente. Lei non sembrava poi cosi' convinta, malgrado ne avesse parlato molto bene. Allora alla fine le ho chiesto in modo molto banale se e' innamorata. Non mi sembra una domanda tanto difficile, e' da mesi che stanno insieme. Lei mi fa:
- Ci sto bene ma...come si capisce se si e' innamorati?
- Dici sul serio? Le chiedo io.
Apriti cielo. E dire che non abbiamo quindici anni. Siamo andate avanti per un'ora e mezza. I miei "sintomi" non corrispondevano per niente ai suoi, altro che sentimenti universali.
Poi lei come al solito (non so se per caso qualcuno si ricorda la storia delle farfalle nello stomaco, se no meglio cosi'...) mischia tutto e quindi mi tira in ballo anche l'amicizia, l'amore in senso lato. Bla bla bla. Quando ero piccola dopo un po' mi stancavo dell'amichetta del cuore e volevo sempre giocare con le bambine che non volevano giocare con me, secondo te c'entra?
Insomma per farla breve, a me l'unica cosa che e' venuta in mente e' che io le persone che amo le vedo piu' belle delle altre. Mi incanto a guardarle e non mi accorgo nemmeno piu' di quello che c'e' intorno.

Voi cosa le avreste risposto? Da cosa si capisce se si e' innamorati secondo voi?
Lo so che e' una domanda assurda, ma... seriamente.

23 commenti:

dancin' fool ha detto...

ovviamente non conosco la tua amica, dunque non potrei dare giudizi "personali"...
però concordo "assolutisticamente" che quando sono innamorata lo so eccome. senza ombra di dubbio.
e sinceramente fare tante troppe parole e chiedersi se lo si è o meno... ovvio che mi viene da pensare "non lo sei".
però non si sa mai, magari siamo davvero fatti in un modo molto diverso. io ho amato da matti un paio di persone che non credo invece che fossero capaci di amare un'altra persona. ed erano piene di parole e "paranoie" (anche molto maschili). ora non so se si siano "evolute" (e non mi interessa appurarlo).
sono talmente sicura di sapere quando sono innamorata che... lo so altrettanto quando non lo sono. ossia da tanto, tantissimo tempo.
e a volte mi chiedo se ho esaurito le "scorte"...
e spero di no. ma.
:)

nonsisamai ha detto...

che velocita'! :)


volevo solo aggiungere che nella foto c'e' un'opera di una delle mie bambine che mi sembra davvero perfetta per illustrare questo post. c'e' perfino la lacrimuccia che scende.

nonsisamai ha detto...

dancin: sul tuo commento... si' anch'io -e davvero sono un'indecisa cronica- non ho grossi dubbi. se ho tardato ad accorgermene una volta e' stato solo perche' non volevo accettarlo, perche' sapevo, come e' poi stato, che ci avrei sofferto da morire. anche a me che la conosco sembra che non sia innamorata, ma chi lo sa meglio di lei? non e' facile capire le persone, e nemmeno se stessi a volte...

alice ha detto...

Io se sono innamorata:
Rido di più
Mangio di più
Mi piaccio di più
L'oggetto dell'amore mi piace un casino, pure se è brutto, nano, peloso e rachitico e con i denti gialli.
Mi paturnio se non posso avere l'oggetto dell'ammore a disposizione per oltre 24 ore (sò 'na cozza allo scoglio, io),
Se mi penso senza l'oggetto dell'ammore mi penso disperatizzima perchè penzo che io e l'oggetto dell'ammore faremo 12 pampini e invecchieremo insieme e saremo felici e sdentati su una sedia a dondolo.
Se l'oggetto dell'ammore è triste io pure sono triste e quando ci litigo poi mica vado a letto senza averci fatto pace...
Anche se spesso grattugerei la testa dell'oggetto dell'ammore contro il cemento rugoso della strada poi penzo che l'oggetto dell'ammore è proprio la meglio cosa che mi potesse capitare, e penzo anche che io mica me lo meriterei un oggetto dell'amore così fico, che io un po' merdina lo sono...
Ecco, se tutte queste cose capitano assieme allora io penzo che sono innamorata.

Alice innamoratrice

P.s. il disegno è bellizzimo!

cowdog ha detto...

a parte una volta che ho preso una cantonata grossa così - e non era amore, ma 'n'altra roba - di solito capisco se è qualcosa di serio. e qs accade se 1) il soggetto in questione non mi piace da subito, ma la cosa va in crescendo, allora è possibile che la cosa stia diventando seria 2) il soggetto in questione mi appare bellissimo, anche quando dorme con la bolla al naso 3) inizio a fare pensieri sul futuro 5) penso che arrivando a casa dal lavoro lo trovo lì e sono tanto felice 6) mi rattristo quando il soggetto parte, non quando ritorna 7) sono orgogliosa di lui e fiera di mostrarmi in sua compagnia

Inenarrabile ha detto...

Io sono innamorata quando esiste solo lui, ma poi finisce che così esiste solo lui indipendentemente dal mio amore (maledizione!)

Buona serata :)

Mauri83 ha detto...

Per il disegno, un'artista nata direi!
Per il resto, non so devo leggere con più calma, ultimamente sono sempre di corsa ... ripasserò.

fabio r. ha detto...

ascoltata in un film, forse può servire: "capisci se sei innamorato quando - nel corso di un'intera giornata - contando le volte in cui hai pensato a lui/lei, ti accorgi che sono molte di più rispetto alle volte in cui hai pensato a te"

nonsisamai ha detto...

alice: il grinta e' un uomo fortunato ;)

cowdog: tocchi un terreno complicato pero': la stima. i problemi piu' grandi forse nascono quando ci si innamora di qualcuno per cui non nutriamo poi questa grande stima...non so...

inenarrabile: bentornata :)

fabior: saggezza popolare...

dancin' fool ha detto...

ah, bello il disegno! l'ho visto ora!
mi fa sempre ridere alice... ha ragione eccome.
pfff. vado a dormire.

bonne nuit!

Daniele ha detto...

..mmm.. quando mi alzo felice, perchè il solo pensiero di vedere "lei" da un senso positivo alla giornata..

E' la risposta giusta? ;)

cowdog ha detto...

sai cosa? io mi sono accorta che non so innamorarmi di chi non stimo. manca sempre qualcosa che mi fa sentire a disagio.

SunOfYork ha detto...

quando divento una palla al piede lagnosa e amorfa, allora sì che sono innamorata!

Sun

Ginevra ha detto...

domanda difficile... anche io quando sono innamorata lo so e basta.
c'è il primo periodo di una relazione in cui si è infatuati si rischia di fare confusione, ma poi dopo qualche settimana c'è qualcosa che mi scatta dentro e improvvisamente so di essere innamorata o di non esserlo.

Bab ha detto...

la risposta cinica è: da quanto sono disposta a sopportare da e per questa persona. non vedo mai bellissime le persone di cui sono innamorata, ne riconosco ogni difetto (ma li nego fino alla morte se me li fa notare qualcun altro).

la risposta romantica è: sono innamorata quando sento il bisogno di dirlo ad alta voce e al diretto interessato.

Emigrante ha detto...

Sono innamorato quando:
- Sento il cuore caldo al suo pensiero
- Penso a lei e le pulsazioni accellerano
- Sono consapevole del mio cuore anche quando faccio altro
- Deglutisco spesso mentre lei scende per incontrarmi
- Ho pensieri incredibilmente stupidi e patetici
- ci litigo e faccio pace almeno 15 volte al giorno, il tutto nella mia testa

quasimoda ha detto...

mi sa che la risposta a questa domanda non esite, o meglio, ne esistono tante quante anime siamo sulla terra. mi sa che funziona come i bisogni fisici, li hai e basta. è come quando qualcuno ci chiede perchè voliamo...è un bisogno che ti parte da dentro, e l'amore è lo stesso.
+ che capire "quando" sei innamorato, vale capire il "chi"...cioè, perchè una persona si e l'altra no. personalmente mi è capitato solo 2 volte e in tutti i casi è stato xkè la persona mi ha dato la sensazione di "sapermi abbracciare", di potersi occupare di me in caso di necessità (sono abbastanza crapona e indipendente, ma se sono nei casini ho bisogno di sapere che posso affidarmi ciecamente all'eventuale compagno). quindi l'innamoramento nel mio caso viene molto dopo l'amicizia. opinione personale. buon w-end!

Anonimo ha detto...

è una domanda che più o meno hanno fatto anni fa. ho risposto che non lo sapevo spiegare, ma lo 'sentivo'. forse è tutto lì.

amoilmare ha detto...

non mi ha dato il tempo di loggarmi, ero io.

nonsisamai ha detto...

cowdog: sei fortunata allora...

daniele: per me si'...

emigrante: che tenero, ma toglimi una curiosita': da dove scende? :)

Alex M. ha detto...

Io mi affindo ad una definizione presa in prestito da una canzone, che però credo funzioni:

Love is watching someone die...
So who's gonna watch you die?

Ovvero, ami una persona se credi che le vorresti stare vicino anche sul letto di morte. La cosa detta così magari può sembrare macabra, ma nelle promesse nuziali non si dice in fin dei conti "nella buona e nella cattiva sorte"? Mettiti nella cattiva sorte, e chiediti se staresti con quella persona. Se la risposta è sì allora forse ami quella persona.

La canzone comunque è What Sarah said, dei Death Cab for Cutie.

stellina706 ha detto...

io concordo pienamente con te:) mi sembra che quella persona, che magari conoscevo già da prima e che non mi aveva mai destato particolare interesse, ora sia diventata perfetta.tendo a voler sempre stare insieme, a non sprecare nemmeno un minuto di tutto il tempo che la vita ci ha messo a disposizione.


p.s. è la prima visita che faccio al tuo blog, sarà banale come frase ma..mi piace un sacco.qui c'è tutto quello che amo di più, i viaggi, le foto..e questo punto di vista "italoamericano" troppo interessante che mi fa scoprire un sacco di cose.complimenti:)

janetframe ha detto...

quando sono innamorata (come adesso) sono sempre felice e gioco e sorrido