lunedì 3 marzo 2008

severgnini

E' arrivato anche a Dallas Beppe Severgnini, il giornalista e scrittore esperto di noi Italians e questioni internazionali. Devo dire che per la nostra piccolissima comunita' italiana e' stato un evento. Qualunque cosa arrivi dall'Italia, che sia un nuovo rivenditore di mozzarelle o un concerto di Laura Pausini, suscita grande emozione da queste parti. Basti dire che la stessa comunita' italiana e' formata per lo piu' da gente che l'italiano non lo parla e non lo capisce.
Insomma, Severgnini ha tenuto una sorta di conferenza in inglese per un paio d'ore. Lo leggo spesso sul Corriere e non e' che normalmente concordi con tutte le sue opinioni, ma stasera e' stato davvero brillante. Si rideva e si rifletteva anche. Io in particolare pensavo al modo in cui si esprimeva in inglese: non da madrelingua, ma completamente a suo agio, in grado di divertire (difficilissimo!) o parlare di argomenti seri, usando parole semplici e frasi corte. Cercavo di imparare gia' che c'ero.
La cosa che mi e' rimasta piu' impressa e' stato il discorso che ha fatto sull'intelligenza degli italiani. Ha annoverato, infatti, l'intelligenza fra i difetti degli italiani perche' -parafraso- arriva un momento in cui si deve, in un certo senso, smettere di ragionare e semplicemente fare quello che ti dicono di fare. Cose come pagare le tasse o non passare col rosso.
Ci sono cose su cui non bisognerebbe discutere. Per il bene di tutti.

14 commenti:

Signor Ponza ha detto...

Era venuto anche nella mia università a fare una serie di lezioni/conferenze in inglese, mi rammarico ogni giorno di più di averlo perso.

gap ha detto...

hai ragione..
ci sono cose che dovrebbero diventare naturali..
ma qua pare perduto il concetto di bene comune..
:/

Anonimo ha detto...

ha ragione, o forse ragionare nell'interesse collettivo, invece che sempre per il proprio orticello. Furbizia, o intelligenza?
Ma.
P.s. quindi non parla poi così bene, ahaah!

unaltrasera

Francesca ha detto...

Ciao, c'era anche il mio fidanzato alla pizza italians a Dallas. Peccato non ci fossi io....

Lucry ha detto...

Ciao, ho trovato il tuo blog tramite quello di Elisa a SF ed è in realtà un po' che sbircio nella tua vita... si respira un bell'entusiasmo, il coraggio di iniziare una nuova vita... tutti sentimenti poi perfettamente in sintonia con lo spirito americano!

Cmq a proposito di Severgnini: in Italia non rispettiamo l leggi perché siamo troppo... intelligenti - mi piace l'eufemismo! quasi da andarne fieri ;-)

nonsisamai ha detto...

unaltrasera: ma no, anzi! parla benissimo, ma non in modo impressionante come quelli che non diresti mai che sono italiani, non so se si capisce :)

francesca: io per fortuna non c'ero, mi hanno detto che la pizza era pessima. con la pizza non si scherza... :)

lucry: ciao! :)
la frase "è in realtà un po' che sbircio nella tua vita" mi ha fatto trasalire. non ci penso mai a questa cosa ma in effetti suppongo succeda spesso, fa parte del gioco...

su severgnini: hai ragione. il fatto e' che lui vuole sempre cercare di accontentare tutti e dire che gli italiani sono 'furbi' sarebbe stata una presa di posizione fin troppo forte. e' proprio questa sua eccessiva diplomazia, il dire spesso le cose fra le righe, che non mi convince.

Lucry ha detto...

... aiuto! non volevo sembrare una spia né una guardona!
è solo che, semplicemente, così funziona il blog: non è una festa esclusiva a inviti... ma alla fine è proprio questo il bello, no? ;-)

Finazio ha detto...

Quindi l'Italia va a scatafascio perchè siamo troppo intelligenti?

nonsisamai ha detto...

lucry: ma figurati!! e' solo che a pensarci fa strano ;)

finazio: ti rispondo come a lucry. il fatto e' che lui vuole sempre cercare di accontentare tutti e dire che gli italiani sono 'furbi' sarebbe stata una presa di posizione fin troppo forte. e' proprio questa sua eccessiva diplomazia, il dire spesso le cose fra le righe, che non mi convince di lui.

sgrignapola ha detto...

Urcocan, c'ero anche io Domenica. E anche Sabato alla pizza.
Peccato non averti conosciuto.

E si' che mi son chiesto chissa' se c'e' la nonsisamai...

nonsisamai ha detto...

sgrigna: macom'e'piccoloilmondo?!
benvenuto!! :)

marcocera ha detto...

Severgnini mi piace però quando parla di cose serie, riesce a farlo con leggerezza. Quando parla di cose leggere, invece, mi sembra un uomo di mezza età con "la stùpidera".
Il suo libro sul bell'italiano, sfogliato al supermercato, mi pare davvero carino. E che sicurezza di sè per scrivere un libro del genere!

marcocera ha detto...

Severgnini mi piace però quando parla di cose serie, riesce a farlo con leggerezza. Quando parla di cose leggere, invece, mi sembra un uomo di mezza età con "la stùpidera".
Il suo libro sul bell'italiano, sfogliato al supermercato, mi pare davvero carino. E che sicurezza di sè per scrivere un libro del genere!

nonsisamai ha detto...

marco: si, a un certo punto si e' paragonato a umberto eco (perche' dice che in america ci si puo' autoincensare) e mi e' venuto un po' da ridere.