venerdì 14 dicembre 2007

questo blog ha l'idiosincrasia per le armi

Visto il dibattito che si e' sviluppato intorno al post precedente, ho pensato di dire anch'io chiaro e tondo come la penso.
Certo, vivendo qui si vedono molto meglio le sfumature della questione. Proprio poco tempo fa, un carissimo amico e' rimasto piuttosto male quando gli ho detto come la pensavo e non e' certo un cowboy o un esaltato. Abbiamo eta' e idee politiche molto vicine, ma lui dice le armi fanno parte della nostra cultura. Io lo rispetto, non condivido assolutamente, ma rispetto. Il Giorno del Ringraziamento dai nonni, al ranch, ho notato un fucile appoggiato per terra vicino alla porta. Loro lo sanno che mi sento molto a disagio in presenza di armi e in tutti questi anni e' la prima volta che succede una cosa del genere. Anche se mi ha dato fastidio, l'ho preso quasi come un segno di confidenza e familiarita' nei miei confronti. Non me la sono sentita di indagare, chiedere se era carico o cosa ci facesse li'. Se vado a casa di qualcuno sono io che devo adattarmi, io la penso cosi'. Quando il nonno era giovane la gente andava in giro con la pistola in bella vista e non c'era nulla di strano. Ora che ha ottant'anni suonati e vive da solo con la moglie in mezzo al nulla per lui e' naturale avere un fucile sempre a portata di mano. Per noi il far west e' cinema, qui invece l'old west e' storia recente. Ho massima tolleranza, ma non mi convinceranno mai dell'utilita' di armarsi.
Perfino con mr. Johnson che e' di qui, ma la pensa piu' o meno come me si discute da anni su questo argomento. Ha ricevuto in eredita' da suo padre dei preziosi fucili antichi. Lui li vorrebbe a casa e io no. E andiamo avanti a discutere. Mi danno fastidio anche scarichi, non riesco a farci nulla. E' inutile perdersi in spiegazioni, tanto non devo convincere nessuno, ma vi racconto per la seconda volta questa storia accaduta a una persona una persona che mi e' molto vicina e forse intuirete in parte i miei motivi.

Erano gli anni Ottanta, lei era una giovane mamma divorziata che doveva lavorare tantissimo per mantenere i suoi due figli. Un giorno uno dei due, il piu' grande di dodici anni, la chiama al lavoro.
-Mamma, ci sono dei rumori, qualcuno vuole entrare a casa, ma non ti preoccupare: ho la pistola!

Lei pensava che i figli non sapessero nemmeno ci fosse una pistola in casa.

25 commenti:

tracina ha detto...

abbiamo la stessa avversione. il padre del mio ragazzo è cacciatore e ogni tanto mi è capitato di trovarlo in casa col fucile in mano(per fortuna scarico), perchè magari era appena rientrato da una battuta: io mi pietrifico. anche quando cammino per strada e mi capita di imbattermi in qualche pattuglia di carabinieri con la mitraglietta, idem. cambio subito strada. chissà che non esista un qualche tipo di fobia legata alle armi?

MiKo ha detto...

Mi aggrego. Mi spiace per il povero grissino, che pare la pensi diversamente, ma mi fa piacere che qui possa esprimere, e che lo faccia, la sua opinione in modo garbato senza che tutto sommato nessuno gli dia addosso.

Pluto ha detto...

ot adesso anke twitter? ma ki ti ferma piu :)))

nonsisamai ha detto...

tracina: si forse e' una fobia...

miko: e' vero, questa e' la parte migliore della cosa, potersi esprimere liberamente...

pluto: in realta' non credo di aver capito a cosa serve, ma oramai mi butto, mi diverto troppo :)))

Fabione ha detto...

A volte penso che la fobia da arma sia legata al fatto che in quell'oggetto ci sia la morte in potenza.

Grissino ha detto...

E' quello che ho detto anche io nel post precedente: per loro é una tradizione come il calcio per gli italiani. E ammazza e ferisce anche lui....
:-P
Io concordo che l'arma fa anche paura ma io non ho detto che é normale averla con sé. Ho detto, SE LE CIRCOSTANZE LO RICHIEDONO (ossia, animali pericolosi, quartiere pericoloso, ecc.) meglio avere una possibilitá di difendersi che non averla. Leggetevi questo articolo:
http://www.corriere.it/esteri/07_dicembre_11/eroina_colorado_olimpio_09a61f1e-a7fb-11dc-9708-0003ba99c53b.shtml
Questa ragazza senza pistola sarebbe morta. Invece ha salvato un sacco di persone facendo fuori il pazzo che voleva ucciderli tutti.

Ginevra ha detto...

anche io sono abbastanza fobica nei confronti delle armi da fuoco e non so come mi sentirei a vivere in un paese in cui è lecito girare armati.
non credo sarei molto a mio agio.
tra l'altro penso che mantenere la lucidità in una situazione di panico sia estremamente difficile e che si rischi di fare più danni che altro.
almeno per me sarebbe così.
stranamente invece mi piacciono i coltelli, che sono armi pure quelle, ma avendo anche altri usi non vedo come tali.
per dire giro sempre con il mio coltellino svizzero in borsa, ma ce lo tengo per sbucciarmi le mele non per eventuale difesa personale.

Fabione ha detto...

Anche io ho sempre con me un coltellino svizzero!! Ma quella non è un'arma, come la minima parte dei coltelli, ma un arnese!!
Si legga questo estratto da Wikipedia:
Un'arma è uno strumento con cui una persona può offenderne un'altra o difendersi in caso di aggressione. In linea puramente teorica, quasi ogni oggetto può essere usato come arma, anche se chiaramente alcuni oggetti sono più efficaci di altri: giuridicamente si distingue perciò fra armi proprie ed armi improprie, cioè fra oggetti progettati e creati appositamente per essere usati come armi ed oggetti originariamente destinati invece a tutt'altra funzione, che in un determinato frangente vengono usati come armi.

maestrobuitre ha detto...

...ti ci vedi, a condire un orso col peperoncino???? Dai, che ridere! Hai un bracchetto, se il pericolo si avvicina te lo fa capire lui per tempo. E scappate comodamente insieme... Armi? Sono la rovina dell'uomo al pari del post-futurismo, ma questa è un'altra storia. Mettiamola così: l'uomo è la rovina dell'uomo. Che ci siano o meno le armi. Essendoci non si può lasciare che i cattivi siano in vantaggio. Io comunque me le evito BEN volentieri e per ora mi affido alla mia presenza inquietante e severa. Se non basta alla voce tuonante e grossa. Se non basta ho le mani pesanti e le spalle robuste. Problema: io sono così. Ma questo come potrebbe aiutarti?
Ok... poche idee e ben confuse.... Facciamo così, resetta tutto e tieniti solo un saluto ed un abbraccio misuratamente genovesi!

Fabrizio Cariani ha detto...

Tradizione o no, mi pare ovvio che in certe zone dell'America (e forse in America in generale) sia troppo facile acquistare armi. Non mi sembra accettabile pensare che le tradizioni non siano possibile oggetto di critica o revisione. D'altra parte, venendo al punto di questo post, la tua reazione di fronte a un fucile vecchio e scarico mi sembra irrazionale. Dopotutto, e' un pezzo di metallo non piu' pericoloso di altri oggetti che hai in casa. E la telefonata, da bambino, l'ho avuta anch'io con mia mamma; solo che siccome non avevamo pistole mi ero nascosto (!) con un coltello da cucina (!)

Eli ha detto...

mi sono persa qualcosa forse ma in fondo uno spray al peperoncino non mi pare tanto pericoloso..un calcio dato nel punto giusto credo lo sia di più!Io odio le armi ma credo che come sempre non si debba fare di tutta l'erba un fascio. C'è chi vive realtà assolutamente diverse dalla nostra e avere qualcosa con cui difendersi rappresenti un sine qua non per la sopravvivenza.Comunque anche io come Tracina quando vedo la macchina dei cops dietro di me mi piglia male!Alla possibilità della pistola sotto alla giacca o nel cruscotto del tuo vicino cerco di non pensarci, non vivrei più!

nonsisamai ha detto...

fabione: credo proprio che sia cosi'...

grissino: sono casi isolati per questo finiscono sui giornali, mi spiace ma continui a non convincermi...

ginevra: si e' un'arma volendo, ma piu' un utensile....

maestrobuitre: per quanto riguarda il bracchetto sarebbe capace di fare le feste anche all'orso o al maniaco...un saluto a te e a presto! :)

fabrizio: si lo so che e' una cosa irrazionale pero' evidentemente non ne sono ancora convinta fino in fondo, non so se capisci... :)

eli: sicuramente hai ragione sul fatto di cercare di non pensarci!

Giuy ha detto...

Io so sparare con il fucile. Vengo da una famiglia di cacciatori e fin da piccola mi mettevano fucili a pallini in mano. Ciò, invece di avvicinarmi alle armi mi ha allontanata e non ho alcuna intenzione di prendere un'arma da fuoco. Però ora che vivo al primo piano e in centro città, ammetto che un paio di volte ho dormito con un coltello vicino. Ero sola in casa e qualche giorno prima una donna era stata aggredita a pochi passi dal mio giardino. La paranoia e la paura hanno avuto la meglio. Però poi mi sono chiesta, se sarei mai in grado di usarla. Risposta negativa, quindi misi via il coltello.

nonsisamai ha detto...

giuy: anch'io mi ero fatta guidare dalla paura, cosa sbagliatissima...

haroldandmaude ha detto...

Prima, al supermercato, mi sono scontrata con la fondina piena di una guardia di finanza... Neanche fosse un teaser, il contatto mi ha dato una scarica elettrica di puro terrore, anche se probabilmente era assicurata, se non addirittura scarica, il tocco di uno strumento creato per uccidere, mi ha annichilito... Se penso quanto mi piaccia, nella finzione, l'atmosfera noir, mi auto-basisco...

nonsisamai ha detto...

haroldandmaude: benvenuta! sai che harold and maude e' uno dei miei film preferiti, l'ho anche linkato... :)

Grissino ha detto...

Non mi sembra accettabile pensare che le tradizioni non siano possibile oggetto di critica o revisione.
***
Proviamo a togliere la pasta per due settimane agli italiani? Vedi quanti vanno fuori di testa?
:-P
Mai parlare delle tradizioni cosí con leggerezza. Sono cose che la gente é abituata a fare e vedere da migliaia di anni!

haroldandmaude ha detto...

Harold & Maude *E'* il mio film preferito :)

nonsisamai ha detto...

grissino: invece a me si'. credo nell'evoluzione dell'uomo. e' un percorso lungo, ma e' quello che dobbiamo fare per andare avanti, staccarci dal passato che non ci rappresenta piu'.

haroldandmaude: l'amore sopra tutto!!! bellissimo!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Mi associo non riesco a pensare di tenerne una in mano per nessun motivo.

nonsisamai ha detto...

daniele: a me da fastidio perfino la vista, ma forse esagero un po', sto cercando di lavorarci su...

Alicesu ha detto...

odio le armi e la violeza.
Non mi sentirei proprio tranquilla, con un arnese del genere in casa...

nonsisamai ha detto...

alecesu: non avevo dubbi :)

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie